In cerca di orsi al Bear Refuge di Kuterevo in Croazia

In cerca di orsi al Bear Refuge di Kuterevo in Croazia

13 Giugno 2019 0 Di Sara S

In occasione della nostra visita ai laghi di Plitvice non potevamo non dedicare un paio d’ore ad una tappa, per noi appassionati di orsi, imperdibile.

A circa 45 minuti di strada dai laghi di Plitvice si trova infatti un centro di recupero in cui alcuni cuccioli di orso rimasti orfani vengono nutriti e accuditi da volontari.

Dove si trova il rifugio per orsi

Il rifugio per giovani orsi si trova a Kuterevo, un villaggio a nord dei monti Velebit.

Come distanza si tratta di circa 170 chilometri da Fiume, un paio d’ore di strada.

Oppure circa 40 chilometri, 45 minuti dai laghi di Plitvice.

Come arrivare

Quando siamo andati noi, la segnaletica non era chiara, non c’erano affatto indicazioni, ci siamo limitati a seguire le indicazioni di Google Maps che ci ha portati a destinazione senza problemi.

Noi arrivavamo da Fiume e proseguivamo per Plitvice, attraverso strade e paesini di montagna.

In ogni caso si attraversano i paesi di Svica e Gorici prima di deviare verso il piccolo villaggio di Kuterevo, 600 abitanti.

Kuterevo è un villaggio pittoresco fatto di casette di legno abbarbicate sulla collina.

Su Maps la destinazione è indicata come Utociste za medvjedice Kuterevo, o Bear Refuge, non potete sbagliarvi! Arriverete quindi a un parcheggio poco prima del recinto dei “giovani”, dove potrete lasciare l’auto.

Gli orsi in Croazia

Da sempre gli abitanti di questa zona convivono pacificamente con gli orsi. Qui vive una popolazione di orsi che è seconda in numero solo alla Russia.

Nonostante le loro incursioni nei campi coltivati o sugli alberi da frutto, qui il rispetto per gli orsi è totale. Per allontanarli vengono solo accesi piccoli fuochi attorno ai campi.

Quello che più ci colpisce è proprio questo aspetto di condivisione pacifica dello spazio, perché il bosco è anche la casa degli orsi ed è necessario conoscerli e rispettarli.

In base a quanto ci dicono, l’orso di queste zone in natura non è un’animale aggressivo. Se non avverte minacce o non sente di essere in pericolo, se ne va per la sua strada e non attacca l’uomo.

Basta difendere frutteti e ovili, ad esempio lasciando sempre un cane di guardia, come fanno da generazioni in questa convivenza pacifica.

Il Rifugio

Il Rifugio, fortemente voluto da un abitante del villaggio, ospita gli orsi bruni europei, è gestito da volontari di varie nazionalità, sempre presenti e disponibili per dare spiegazioni sul lavoro che si svolge nel centro.

Aperto al pubblico nel 2002, non è visitabile in inverno, ha orari variabili, se siete in dubbio relativamente al vostro periodo di visita vi consigliamo quindi di scrivere una mail.

Noi siamo stati seguiti da un ragazzo francese, in loco per 8 mesi. Fra le mansioni assegnate, quella di fare da guida ai turisti, nutrire gli orsi, gestire la vendita di souvenir e prodotti locali (a proposito noi abbiamo acquistato il loro ottimo miele) e occuparsi dei necessari lavori di manutenzione.

Miele locale venduto a Kuterevo

Gli orsi che vengono ospitati qui possono essere o cuccioli rimasti orfani e non in grado di provvedere a se stessi, oppure orsi più anziani provenienti da zoo e non più in grado di sostentarsi in natura.

La visita

L’ampio recinto poco sotto il parcheggio, in una dolina naturale, ospita gli orsi più giovani, che sono 3.

Se non andate durante le ore centrali della giornata, in cui gli orsi sono meno attivi e si nascondono all’ombra degli alberi, avrete ottime probabilità di osservarli, anche abbastanza da vicino, soprattutto se decidono di rinfrescarsi nella loro pozza d’acqua.

Salendo la collina per circa un chilometro si arriva poi ad un recinto più grande, che ospita 4 orsi adulti.

Al tempo della nostra visita i giovani erano più attivi mentre gli adulti più sonnacchiosi. Animali davvero splendidi e affascinanti.

Non per nulla noi adoriamo gli orsacchiotti!

E voi conoscete altri rifugi simili?