Guida alla visita delle grotte di San Canziano: viaggio al centro della terra in Slovenia

Guida alla visita delle grotte di San Canziano: viaggio al centro della terra in Slovenia

3 Febbraio 2019 0 Di Sara S

Le grotte di San Canziano (Škocjan), meno famose di quelle di Postumia e per questo meno affollate, sono un’esperienza emozionante.

Scendendo a piedi in piccoli gruppi verso l’immensa grotta in cui scorre il fiume Timavo (Reka), sembra di arrivare al centro della terra.

Il frastuono del fiume che rimbomba e i ponti sospesi sul letto del fiume sotterraneo a 45 m di altezza offrono vedute mozzafiato.

Purtroppo all’interno è vietato fare foto, quindi userò le foto presenti nel sito ufficiale per portarvi per mano all’interno di questa meraviglia della natura.

Diversamente da Postumia, in cui si percorrono le gallerie a bordo di un trenino, qui è necessario camminare e noi preferiamo questo tipo di esperienza, più a nostra misura, più in linea coi nostri tempi, col nostro desiderio di guardarci intorno con calma.

In Slovenia ci sono moltissime grotte, ma questa in particolare è inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’Unesco, non a caso, è davvero stupenda!

A dire la verità non eravano preparati a tale bellezza, perché avevamo comunque la scelta fra queste e Postumia, ma quando siamo passati davanti al parcheggio di Postumia era pieno di pullman: non avevamo voglia di folla. Così abbiamo proseguito fino a qui.

Il parcheggio asfaltato era pieno, ma oltre il parcheggio c’è un’ampia area in terra battuta e noi abbiamo trovato posto qui. Il parcheggio è gratuito.

Quando visitare le grotte

In estate o inverno la temperatura rimane sempre costante all’interno delle grotte in base alla profondità: 12° di base che possono oscillare fra 0 e 20°.

Preparatevi ad una forte umidità in ogni periodo dell’anno.

Come arrivare a San Canziano

Noi eravamo automuniti ma esiste una navetta da Divača, trovate gli orari qui. Oppure è un sentiero di circa 3 chilometri a piedi.

Si può arrivare a Divača col treno che da Opicina va a Lubiana: verificate gli orari perché non sono molto frequenti.

Come si visitano le grotte di San Canziano

È possibile entrare nelle grotte solo nell’ambito di una visita guidata.

Le visite guidate sono ad orari prestabiliti e variano in base alla stagione: a maggio erano alle 10, 12, 13 e 15.30.

Qui trovate gli orari.

Gli itinerari sono due:

  • Attraverso il canyon sotterraneo, disponibile tutto l’anno, 3 chilometri di visita in 2 ore circa
  • Lungo il Reka verso il sottosuolo, aprile-ottobre, 2 chilometri in 1 ora circa

Inutile dire che quello maggiormente apprezzato è il primo: permette una visione più ampia delle grotte.

La visita delle grotte

Una volta fatto il biglietto ci si ritrova tutti al punto di partenza della visita, a circa 600 m a piedi dalla biglietteria.

Qui si viene divisi per lingua: il giorno della nostra visita c’era un gruppo sloveno, uno russo, uno italiano e uno inglese, ognuno con circa 15/20 persone.

Ogni gruppo, dopo la spiegazione iniziale sulla grotta entra all’interno scaglionato, in modo da evitare affollamento all’interno.

Foto di http://www.park-skocjanske-jame.si

La parte iniziale è nella Grotta del Silenzio, un tratto di canyon asciutto in leggera discesa. Qui si possono ammirare bellissime stalattiti e stalagmiti, fino ad arrivare alla Grande Sala, alta 30 metri e larga 120, dove si rimane a bocca aperta davanti al “Gigante”, una formazione calcarea alta 15 metri.

Si inizia a sentire in lontananza lo scroscio del fiume e si continua a scendere lungo il sentiero illuminato, che si accende a mano a mano che si passa.


Foto di http://www.park-skocjanske-jame.si

Queste file di luci nel buio totale sono estremamente suggestive e si rimane estasiati dalla forza del fiume che scorre sotto le passerelle a diverse decine di metri sotto.

Il culmine è il ponte sospeso a 45 metri di altezza che attraversa la grotta.

Foto di http://www.park-skocjanske-jame.si

All’uscita dalla grotta si risale qualche centinaio di metri sulla montagna e si termina l’ultimo tratto tramite una funicolare.

La visita però non è finita qui.

L’itinerario didattico Škocjan

Si tratta di un percorso ad anello di 2 chilometri attorno alle doline da percorrere da soli o con una guida.

Non perdetevi il belvedere che si trova in direzione nord rispetto alla biglietteria dopo circa 200 m. Si può ammirare dall’alto la Velika Dolina e la gola del Reka.

I nostri consigli

  • Il percorso può essere molto scivoloso, consigliamo di indossare scarpe adeguate con suola non liscia.
  • All’interno anche d’estate fa freschino, pensate a un pile o una giacca a vento.
  • È vietato toccare le concrezioni e fare fotografie.

Vedi anche: Itinerario in Slovenia in 4 giorni