La Perla del Baltico: guida alla visita di Tallinn in 2 giorni

La Perla del Baltico: guida alla visita di Tallinn in 2 giorni

9 Dicembre 2019 42 Di Sara S

Ultima modifica il

Forse non lo sapete, ma il centro storico di Tallinn è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: è infatti annoverato fra i meglio conservati d’Europa.

Esplorare Tallinn è come tornare indietro nel tempo, fra torri perfettamente conservate e romantici edifici color pastello.

Le sue mura antiche vi faranno ancora respirare la sua atmosfera medievale, mentre la sua splendida chiesa ortodossa vi incanterà per la sua perfezione.

Tallinn è un piccolo gioiello. Sono sicura che vi stupirà, come ha stupito noi, partiti solo per approfittare di una super offerta Ryanair ma in realtà neanche tanto convinti se ne valesse la pena o meno.

In questa guida alla visita di Tallinn in 2 giorni vedremo le informazioni più utili per organizzare la vostra visita a questo Patrimonio Unesco.

Venite con noi!

Dove si trova Tallinn

Tallinn è la capitale dell’Estonia, uno dei 3 paesi baltici.

Ponte fra l’Europa e la Russia, Tallinn si affaccia sulla costa settentrionale del paese, sul Mar Baltico, ed è il principale porto del paese.

Il Mar Baltico la separa dalla Finlandia per soli 80 chilometri, mentre dista solo 370 chilometri da San Pietroburgo, raggiungibile sia via terra che via mare.

Come arrivare a Tallinn

Aereo

Tallinn è da qualche anno collegata all’Italia all’aeroporto di Milano Bergamo (Orio al Serio – BGY) tramite i voli low cost di Ryanair, anche se non tutti i giorni.

Anche noi abbiamo usato Ryanair per raggiungerla, allettati dagli ottimi prezzi del periodo di Natale.

Da altre città italiane il volo sarà più costoso, operato ad esempio da Air Baltic o Lufthansa, e prevederà uno scalo.

Verificate orari e prezzi sui comparatori di voli, come Skyscanner o Google Flights.

Tutti i voli arrivano al Lennart Meri Tallinn Airport, che si trova a soli 4 chilometri dalla città.

Pullman

Tallinn è inoltre ben collegata alle altre capitali baltiche tramite un comodo servizio di pullman: dista circa 300 chilometri da Riga in Lettonia e 600 chilometri da Vilnius in Lituania.

Fra le compagnie di pullman possiamo citare ad esempio: Ecolines, LUX Express con varie partenze al giorno.

Traghetto

Vari traghetti collegano Tallinn a Helsinki, ma anche a Stoccolma, San Pietroburgo e Rostock in Germania.

Un esempio è la compagnia Tallink Silja Lines.

Come raggiungere Tallinn dall’aeroporto

Gli unici mezzi che coprono questa tratta sono il tram, l’autobus e i taxi, oppure Uber.

Dal terminal arrivi dell’aeroporto basterà seguire le indicazioni per arrivare all’area dedicata al mezzo desiderato: mezzi pubblici o taxi.

Tram

La linea n° 4 collega l’aeroporto alla città in circa 15-20 minuti.

Potete consultare tutti gli orari e la mappa con le fermate su transport.tallinn.ee . Lennujaam è l’aeroporto.

Acquistare il biglietto a bordo costa 2€ mentre acquistarlo online come QR-ticket 1€.

Autobus

Il bus della linea 2 collega il terminal con la città e il porto.

La frequenza è minore rispetto al tram, la fermata è la stessa (Lennujaam). Non è il capolinea quindi la direzione da prendere è Reisisadam e non Moigu.

Consultate gli orari e la mappa con le fermate su transport.tallinn.ee.

Il costo dei biglietti è lo stesso del tram.

Taxi

Potete anche prendere un taxi verso il centro città, ma attenzione se avete prenotato un hotel in zona pedonale, perché il taxi non potrà entrare.

La tariffa dovrebbe costare intorno ai 10€, ma fate attenzione a chiedere in anticipo il prezzo stimato della corsa per non avere brutte sorprese, perché il costo dei taxi da/per l’aeroporto non è regolamentato per legge.

Uber

Noi abbiamo usato Uber per il trasferimento da/per l’aeroporto, abbiamo pagato intorno ai 5/6€ a tratta.

Fate solo attenzione a scaricare la app e attivarla in Italia, prima di partire, altrimenti all’estero potreste non ricevere l’sms di conferma e quindi l’app sarebbe inservibile.

Come spostarsi a Tallinn

Tallinn è una città che è possibile visitare facilmente a piedi.

Detto questo, in base a dove si trova il vostro alloggio o per arrivare alle attrazioni più lontane potreste aver bisogno di qualche mezzo di trasporto.

Mezzi pubblici

Abbiamo preso l’autobus davanti casa una sola volta, era la vigilia di Natale e abbiamo dovuto aspettare davvero tanto, così abbiamo ripiegato su Uber per le volte successive.

Se non siete in città in giorni festivi, però, i mezzi pubblici sono efficienti e anche abbastanza capillari.

L’opzione più economica è il QR-ticket, acquistabile tramite il sito tallinn.pilet.ee.

Potete acquistare fino a 10 corse insieme su QR-ticket, 1€ ciascuna, anche per condividerle coi vostri compagni di viaggio. Userete poi il lettore della porta davanti per convalidare i vostri biglietti.

Acquistando il biglietto dall’autista pagherete invece 2€, solo in contanti, dovrete salire dalla porta davanti per l’acquisto.

Biglietti giornalieri

Sul sito potete acquistare anche i biglietti giornalieri, il costo è di:

  • 3€ per 24 ore
  • 5€ per 72 ore
  • 6€ per 5 giorni.

La durata di validità inizia dalla prima convalida su un mezzo, e il biglietto va convalidato per ogni successiva corsa.

La tessera prepagata

È possibile anche caricare una tessera prepagata, la Uhiskaart.

La Smartcard Uhiskaart è una tessera magnetica che potete acquistare ai R-Kiosk, negli uffici postali o in appositi centri.

Il rilascio costa 2€ di cauzione, che vi verranno restituite al vostro ritorno in aeroporto presso le postazioni R-Kiosk.

Ricaricando la card è possibile acquistare i biglietti giornalieri, plurigiornalieri o singoli.

Altra opzione è l’acquisto della Tallinn Card (vedi più avanti)

Taxi

Il taxi è un mezzo comodo per spostarsi noi però gli abbiamo preferito Uber, sempre disponibile e molto affidabile.

Uber

Noi abbiamo sempre usato Uber per spostarci, ed essendo in 4 è stato un risparmio di tempo e soldi.

Basta inserire la destinazione per conoscere in anticipo il costo approssimativo della corsa e il pagamento avviene in automatico sulla carta di credito registrata sulla app.

È possibile anche prenotare una corsa in anticipo, l’app indica targa, modello dell’auto e nome dell’autista. Non abbiamo mai pagato più di 4€ in generale per le tratte all’interno della città.

Quando andare a Tallinn

Il clima di Tallinn è baltico-continentale: gli inverni sono molto freddi e le estati sono miti ma piovose.

Fra dicembre e febbraio si hanno le temperature più rigide, con le minime fra -5 e -8 gradi sottozero e massime intorno allo 0.

Il sole, che al solstizio invernale sorge intorno alle 9 per tramontare intorno alle 15, rimane sempre basso sull’orizzonte, regalando una luce magica.

La primavera è il periodo meno piovoso, dai -4/2 di marzo ai 5/15 di maggio.

In estate la piovosità è alta mentre le massime non salgono mai oltre i 20 gradi, le minime rimangono intorno a una decina di gradi. Le ore di sole aumentano, perché le giornate sono molto lunghe.

L’autunno è ancora una stagione piovosa, le temperature scendono progressivamente fino ai livelli invernali.

Detto questo, in base alle vostre preferenze, Tallinn è visitabile praticamente sempre.

La nostra scelta

Noi, che amiamo il caldo, non sceglieremmo mai di visitare una capitale nordica in estate, mentre in inverno, freddo per freddo, preferiamo proprio le capitali nordiche.

Senza contare le luci dei mercatini di natale e il fascino del sole che a queste latitudini non si alza mai del tutto.

coppia sulla terrazza della terrazza panoramica
Siamo abbastanza imbaccuccati??

Quanti giorni servono per visitare Tallinn

Possiamo dire che 2 giorni sono sufficienti per visitare il meglio che Tallinn ha da offrire, comprese le immediate vicinanze.

Se avete qualche giorno in più potete fare delle escursioni nei dintorni o visitare la vicina Helsinki.

Noi avevamo 3 giorni in totale per il nostro weekend lungo di natale e ne abbiamo appunto dedicato uno a Helsinki. Vista la vicinanza ne vale la pena, Helsinki non ha moltissimo da offrire e non le avremmo mai dedicato un viaggio a parte.

Non vale invece il contrario: visitando Tallinn in giornata da Helsinki difficilmente godrete appieno dell’atmosfera di questa città.

Fate attenzione agli orari dei traghetti, o sarete costretti ad eliminare parte dell’itinerario al di fuori della Città Vecchia oppure fare tutto di corsa.

Le lunghe giornate estive potrebbero consentirvi di fare tutto, ma nel nostro caso a dicembre non ci saremmo riusciti.

Quanto costa un viaggio a Tallinn

Nonostante un generale aumento dei prezzi causato dall’incremento del turismo, Tallinn rimane fra le capitali europee più economiche.

La valuta estone è l’euro, ecco quello che abbiamo speso noi per un weekend lungo.

  • Volo: con Ryanair, 116€ a/r a persona per il ponte natalizio
  • Alloggio: appartamento per 4 persone, 164€ per 3 notti, diviso in 2 famiglie.
  • Spostamenti Uber: 28€
  • Pasti:10-15€ a testa in base al ristorante. Noi abbiamo anche fatto la spesa per cucinare la cena in casa, pagando quasi nulla interi filetti di enormi salmoni!

Cosa vedere a Tallinn – Vanalinn, Città vecchia

Ecco il centro storico di Tallinn.

Lasciatevi incantare dalle sue stradine acciottolate. Lasciatevi trasportare indietro nel tempo, mentre architettura antica e storia vi raccontano il passato di questa cittadina incantevole.

Perdetevi nelle stradine per scoprire scorci romantici e rovistate fra le bancarelle per cercare i vostri souvenir o per acquistare dello street food.

vista di uno scorcio della città vecchia

Se siete qui nel periodo natalizio non perdetevi i mercatini in Piazza del Municipio e i figuranti in costume che ricreano atmosfere d’altri tempi.

Potrete combattere il freddo con una crepe alla nutella e vin brulé, oppure entrando in uno dei tanti caffè, così caratteristici.

Piazza del Municipio (Raekoja Plats)

Qui siamo nel cuore della città vecchia, dove in inverno vengono allestiti i mercatini di natale.

Al centro della piazza non perdetevi la pietra rotonda con la rosa dei venti, da cui si vedono le cime di tutte e cinque le guglie della Città Vecchia.

giostre e mercatini in piazza del municipio a natale
Giostre e mercatini di natale in piazza del Municipio

Il Municipio

Il Municipio di Tallinn è l’unico edificio in stile gotico del nord Europa e, anche se al momento non ha più un ruolo amministrativo, ospita un museo e degli spazi per cerimonie e ricevimenti.

Costruito nel 1400, la guglia in stile barocco è del 1600, anche se quella attuale è stata ricostruita a seguito del bombardamento di Tallinn del 1944.

Per una veduta dall’alto della città vecchia potete salire sulla torre. Consultate il sito visittallinn.ee per informazioni aggiornate su giorni e orari.

La Farmacia Municipale

Sulla piazza non mancate di dare un’occhiata alla più antica farmacia ancora in funzione in Europa.

La Farmacia Municipale, o Raeapteek, al civico 11, sul lato opposto rispetto al Municipio, sembra essere attiva dal 1400.

Di proprietà dei Burchart per 300 anni, una famiglia importante di medici e farmacisti di generazione in generazione, andò in rovina durante l’occupazione sovietica per poi essere restaurata e riaperta al pubblico nel 2003.

Ora, oltre ai normali medicinali, ha un negozio di antichità e un piccolo museo con alcuni antichi strumenti, ricette mediche e composti farmaceutici d’altri tempi.

Prodotti d’altri tempi

Uno stupendo tuffo nel passato, quando in farmacia venivano venduti api bruciate, polvere di pipistrello, pelle di serpente, ma anche carta, cera, polvere da sparo, grasso di balena, piombini e klaret, un vino rosso farmaceutico. Senza contare le varie erbe e spiriti distillati in loco e il tabacco non appena fu importato in Europa.

Una leggenda narra anche che il marzapane sia stato inventato qui. Ora potete ammirarne la decorazione in alcuni caffè.

La Basilica di San Nicola (Niguliste Kirik)

Fra le più antiche di Tallinn, questa chiesa in stile gotico deve la sua costruzione a mercanti tedeschi di Gotland.

Danneggiata prima dalle bombe dell’Armata Rossa e poi da un incendio, dopo un accurato restauro è ora sede del museo di arte religiosa.

Ospita inoltre una sala concerti, grazie alla sua acustica stupefacente. Il calendario dei concerti è visibile all’esterno.

All’interno sono visibili opere del tardo Medioevo, la più famosa è la Danza Macabra di Bernt Notke.

vista del campanile della chiesa e della città dal punto panoramico
Vista della Chiesa di San Nicola dalla terrazza panoramica Kohtu

La Chiesa di Sant’Olav

L’edificio più alto del mondo fino al 1625, è ora alta 123 metri, ma prima di un incendio che la danneggiò nel 1800, l’altezza della guglia era di ben 159 metri, un record per quei tempi.

Impossibile non notarla nello skyline della città.

Da aprile a ottobre i più coraggiosi possono salire in cima alla torre per un magnifico panorama sulla città.

Nelle giornate terse si arriva addirittura a scorgere la costa finlandese.

vista del campanile della chiesa e della città dal punto panoramico
Vista della chiesa di Sant’Olav dalla terrazza Kohtu

La Chiesa dello Spirito Santo

Famosa per il suo orologio, questa chiesa è la più antica di Tallinn e la sua campana del 1433 è la più antica del paese.

Guardacaso, anche l’orologio azzurro e oro è il più antico orologio pubblico.

veduta della strada principale del centro al tramonto

Pikk e Vene Street

Impossibile non percorrere queste vie una e più volte nel vostro peregrinare nel centro storico.

Antica via di collegamento fra la città e il porto, qui avevano sede le principali corporazioni di mestieri, o Gilde.

Passeggiando potrete notare il Museo Estone di Storia, la Dragon Gallery, la rinascimentale Casa delle Teste Nere, oltre a vari edifici dalle stupende facciate.

veduta delle facciate della strada principale del centro al tramonto
veduta delle facciate della strada principale del centro al tramonto

Le mura cittadine con le torri di difesa

Dell’antica cinta muraria medievale di 2 chilometri e 40 torri alte 16 metri, rimane ancora molto da vedere.

Queste sono infatti ritenute le mura medievali meglio conservate d’Europa.

Della cinta originale rimangono visibili 20 torri: ora riconvertite in musei, ristoranti, hotel, uffici.

Vista delle torri di difesa dalla terrazza Patkuli
Vista delle torri di difesa dalla terrazza Patkuli

Le più famose sono Margherita la Grassa, a causa della sua forma tozza: le pareti sono spesse 5 metri!

E Sbircia in cucina (Kiek in de kök), perché la torre era così alta che permetteva di sbirciare nelle case di Tallinn. Questa torre ospita ora un museo sulle fortificazioni della città e le armi usate nel Medioevo ed è il punto di partenza per poter visitare, su prenotazione, le gallerie sotterranee del 1600.

Vista delle torri di difesa dall'ingresso Viru
Le torri di Viru Gate

Cosa vedere a Tallinn – Toompea, la collina del castello

Salendo sulla collina del castello tramite Pikk Jalg, non perdetevi gli artisti di strada che dipingono magnifiche vedute di Tallinn sulle loro tele.

Artista di strada con quadri della città

La Cattedrale Ortodossa Alexander Nevskij

Simbolo odiato della dominazione russa e del suo potere, gli estoni non sono riusciti a farla abbattere.

Costruita al posto della statua di Lutero dai russi per sovrastare la chiesa luterana estone, questa cattedrale dalle cupole a cipolla sembra uscita direttamente da un romanzo russo.

Simile alle chiese moscovite del XVII secolo, l’interno in toni pastello colpisce per la quantità di icone, per i candelabri e i tappeti.

Le 11 campane sono state costruite a San Pietroburgo, fra cui la più grande della città: ben 15 tonnellate. Se vi capita di ascoltarle suonare all’unisono rimarrete stupefatti dall’armonia che c’è fra loro.

cattedrale ortodossa della città con cupole a cipolla su sfondo del cielo

Il Castello di Toompea

Si ritiene che fosse una delle prime zone abitate di Tallinn, il primo castello, costruito in legno, era datato infatti al X secolo.

Nel 1219 fu poi occupato dai crociati Danesi e ricostruito come una fortezza. La facciata barocca risale a Caterina la Grande, che ne fece uso come edificio amministrativo.

Ora ospita il Riigikogu, il Parlamento estone, da cui sventola dal 1989 il tricolore nazionale.

Purtroppo l’interno non è visitabile, ma solo i giardini alla sua sinistra. Scendendo in Falgi tee potete vederlo dal basso.

edifici visti dal basso
Salita alla collina del Castello in Pikk Jalg

La Cattedrale di Toompea

La più antica dell’Estonia, sembra essere datata 1219.

Dapprima eretta in legno, fu poi convertita a monastero dai monaci domenicani e nel 1240 completata la costruzione in pietra.

La sua importanta fu tale che il nome della collina deriva proprio dalla Cattedrale: Toompea significa Collina della cattedrale.

Restaurata e ricostruita più volte, dal 1561 appartiene alla Chiesa evangelica luterana estone di Tallinn, ed è addirittura sede dell’arcivescovo di Tallinn.

All’interno sono degne di nota le tombe di alcuni personaggi illustri e l’organo del 1914.

vista dell'antica cattedrale fra gli alberi spogli

I punti panoramici sulla città vecchia

Se siete saliti fin quassù non potete perdervi le 3 piattaforme panoramiche.

La prima, vicino alla Cattedrale di Toompea vi permette di allungare lo sguardo sull’orizzonte e sul mare.

La terrazza panoramica Patkuli dà il meglio di sé di pomeriggio, al tramonto, offrendo splendidi scorci della città vecchia sottostante e delle torri di difesa della città.

È raggiungibile dalla città vecchia anche tramite una scalinata.

La terrazza Kohtu, infine, permette di tuffare lo sguardo dentro i vicoli della città vecchia, ancora meglio se al tramonto.

Vista delle torri di difesa dalla terrazza Kohtu
Vista delle torri di difesa dalla terrazza Kohtu
Vista della città dalla terrazza Kohtu

Cosa vedere a Tallinn – Città Nuova

Non possiamo dimenticare anche il nuovo quartiere finanziario di grattacieli, uffici e centri commerciali moderni, anche se noi non abbiamo avuto modo di visitarlo.

Vista dei grattacieli della città nuova dalla terrazza Kohtu
Vista dei grattacieli della città nuova dalla terrazza Kohtu

Cosa vedere a Tallinn – fuori dal Centro

Kadriorg

Kadriorg evoca nei nativi di Tallinn immagini di arte e stravaganza imperiale russa.

Questo complesso include un bellissimo parco, stagni, nonché ville e un palazzo barocco.

Fu lo zar Pietro il Grande a farlo realizzare come sua residenza estiva nel XVIII secolo. Lo dedicò a sua moglie Caterina I: il nome Kadriorg significa infatti Valle di Caterina in estone.

Nonostante il passare degli anni, la zona non ha perso la sua vocazione alle classi medio-alte e rimane quindi piacevole da visitare, per rilassarsi nel parco oppure visitare il palazzo e i musei allestiti.

stagno con padiglione bianco
Uno degli stagni del Kadriorg Park

Kadriorg Palace

Non potete perdervi in particolare il Kadriorg Palace, dalla particolare facciata bianca e rossa, dell’architetto Niccolo Michetti, lo stesso di Peterhof vicino San Pietroburgo.

Splendido esempio di barocco, il suo interno vanta ricchi stucchi e grandiosi affreschi.

Non perdetevi anche il giardino dietro al palazzo, sempre estremamente curato.

Il palazzo ospita il Kadriorg Art Museum, con tele di pittori europei e Russi, nonché sculture e creazioni in metallo e porcellana.

Sul sito ufficiale di visittallinn.ee potete trovare orari e prezzi aggiornati.

giardino del Palazzo Kadriorg

KUMU – Museo d’arte nazionale

Proseguendo oltre il giardino, un edificio futuristico a poca distanza ospita uno dei più grandi musei del Nord Europa.

Qui potrete ammirare l’arte estone a partire dal XVIII secolo, con mostre temporanee dedicate anche all’arte straniera.

Estonian Open-Air Museum

Si tratta sicuramente di un museo all’aria aperta unico nel suo genere, vale la pena dedicarvi una mezza giornata.

Qui potrete dare uno sguardo alla vita in un villaggio estone del passato con tanto di figuranti in costumi tradizionali intenti ai mestieri tradizionali.

Gli edifici provengono da diverse zone dell’Estonia e sono di vari periodi, con spiegazioni esaurienti sull’uso di ogni spazio e il periodo storico tramite i pannelli. In mostra ci sono anche mulini, fattorie e una scuola.

Noi l’abbiamo visitato in inverno. È stato piacevole entrare nelle varie abitazioni, con la stufa accesa.

Gli occupanti forniscono spiegazioni sulla vita in casa, mentre all’interno di Harjapea Farm una signora stava cucinando dei biscotti.

signora in abiti d'epoca che impasta i biscotti

Sul sito ufficiale potete fare un tour virtuale del museo per rendervi conto di cosa si tratta.

All’ingresso vi verrà data una mappa per orientarvi e decidere quale percorso seguire.

Come organizzare l’itinerario per la visita di Tallinn

Giorno 1

La Città Vecchia

Iniziate il vostro tour entrando in città tramite Viru Gate.

ingresso alle mura dalla porta Viru
L’ingresso a Tallinn da Viru Gate

Da qui seguite le mura verso destra.

mura di tallinn con bancarelle e persone

Rovistate fra le bancarelle alla ricerca di un po’ di street food.

street food in strada

Arriverete al suggestivo Passaggio di Santa Caterina dopodiché perdetevi pure nelle viuzze intorno al Tallinn City Museum.

Percorrete Vene street, fino a raggiungere la Piazza del Municipio.

passeggio nel centro storico

Piazza del Municipio

Dopo aver visitato la Farmacia del Municipio ed essere saliti, se è stagione, in cima alla torre del Municipio, ammirate l’orologio della Chiesa dello Spirito Santo poco distante.

Quindi percorrete Pikk Street, ammirando le straordinarie facciate dei palazzi che ospitavano le Gilde.

passeggio nel centro storico

Dopo aver visitato la Chiesa di Sant’Olav proseguite fino alla grossa torre del Museo Marittimo Estone.

Imboccate Lai Street ammirando le torri che si susseguono fino a Suur-Kloostri, dove girerete a destra.

Le mura in questo tratto sono le meglio conservate e collegano ancora tra loro nove torri. Questo tratto di mura è percorribile dall’alto.

Toompea

Proseguendo verso Pikk Jalg, una ripida salita conduce alla collina del castello verso Toompea.

passeggio nel centro storico scorci

Fermatevi ad ammirare le opere degli artisti di strada: dipingono scorci davvero stupendi.

Artista di strada con quadri della città
Artista di strada con quadri della città

Avvicinandovi alla Cattedrale Alexander Nevskij sarete ipnotizzati dalle guglie a cupola.

cattedrale ortodossa della città con cupole a cipolla su sfondo del cielo

Proseguendo verso sinistra potrete vedere i giardini di fianco al castello.

Una piccola deviazione scendendo in Falgi Tee vi permetterà vi vedere il castello dal basso.

Proseguendo verso la Cattedrale di Toompea potrete visitare la cattedrale stessa e ammirare il panorama dalla terrazza panoramica adiacente.

Le terrazze panoramiche

Proseguendo e addentrandovi nei vicoletti potrete ammirare la città vecchia dalle stupende terrazze panoramiche di Patkuli e poi di Kohtu, prima di tornare verso Alexander Nevskij e ridiscendere nella città vecchia.

Ora dirigetevi verso la Chiesa di San Nicola e poco oltre verso la grande Piazza della Libertà, prima di tornare a passeggiare nuovamente per le vie del centro al calar della sera.

chiesa nella luce del tramonto

Giorno 2

Estonian Open Air Museum

Prendete un taxi oppure Uber per farvi accompagnare a questo museo a ovest della città.

Prendetevi il tempo per passeggiare nella natura ammirando le case esposte, anche all’interno, ed osservando i figuranti al lavoro.

capanna d'epoca in legno e tetto di paglia

Kadriorg

Quando sarete stufi, con un altro taxi o uber vi farete portare a Kadriorg per ammirare il palazzo, passeggiare nel parco e visitare il KUMU.

palazzo bianco e rosso dietro a due alberi

Da qui potete fare una passeggiata nei dintorni fra casette di legno curate e meno curate.

casetta di legno non curata in vendita

La Tallinn Card

La Tallinn Card vi permette di usufruire dei mezzi pubblici senza limiti, di entrare in 40 attrazioni e musei gratuitamente e offre sconti per tour, attività e ristoranti.

In alcune attrazioni, come la Tallinn TV Tower, Tallinn Zoo oppure Estonian Open Air Museum, permette di saltare la fila.

La versione PLUS vi permette anche di usufruire dei bus hop-on hop-off.

Consultate il sito ufficiale per verificare tutte le attrazioni incluse.

Quanto costa

  • 24 ore: 26€ oppure 36€ versione PLUS
  • 48 ore: 39€ oppure 49€ versione PLUS
  • 72 ore: 47€ oppure 58€ versione PLUS

Come acquistarla

È possibile acquistarla online sul sito, scegliendo la data di inizio, e quindi riceverla in formato QR code sul vostro smartphone. La card in formato QR può essere anche stampata.

Oppure può essere acquistata in aeroporto, al porto, presso gli Information Center e alcuni hotel per ricevere la tessera fisica.

La prima volta che la usate viene attivata e inizia la durata di validità.

È personale col vostro nome e andrà mostrata insieme a un documento di identità.

La card di un adulto è valida anche per 2 bambini sotto i 7 anni.

Dove dormire

Tallinn offre opzioni per tutte le tasche.

Gli alloggi su Booking partono da 15/20€ per un ostello, a 50/60€ in su per soluzioni private.

Potrete scegliere fra hotel più o meno costosi oppure fra appartamenti più o meno curati e moderni.

L’aspetto importante da valutare è sicuramente la vicinanza al centro, alla cerchia di mura, in modo da potersi muovere perlopiù a piedi.

Dove mangiare

Non mancano i ristoranti scenografici in città.

Alcuni sono delle vere e proprie istituzioni, come Olde Hansa, altri si servono di figuranti per attirare i clienti. Potrete scegliere uno dei caffè con dehors per rilassarvi sulla piazza principale.

Se invece volete spendere poco potete cercare qualche ristorante etnico al di fuori della città vecchia.

Come vestirsi per visitare Tallinn

Le temperature qui non sono mai troppo alte, neanche in estate.

In estate

In estate preferite capi di mezza stagione, col fondamentale consiglio di vestirsi a strati per poter togliere o aggiungere calore.

È sempre indispensabile una felpa e un kway, vista la variabilità del clima.

In inverno

Noi abbiamo visitato Tallinn in inverno, la temperatura è rimasta sempre sotto lo zero.

Non abbiamo però mai sofferto il freddo grazie all’abbigliamento termico sotto agli abiti: maglia e legging felpati.

Abbiamo quindi aggiunto lana o cachemire e una felpa in pile.

I jeans sopra ai legging. Piumino caldo, senza dimenticare un berretto ben foderato e una sciarpa avvolgente: il vento può essere molto forte a Toompea, e anche molto freddo.

Nelle giornate più fredde abbiamo anche fatto uso degli utilissimi patch scaldanti del Decathlon, inseriti negli stivali in pelo.

In questo modo abbiamo potuto sfruttare al massimo l’intera giornata di visita senza sentire il minimo freddo.

Cosa acquistare a Tallinn

Nel centro storico troverete molti negozietti di souvenir che vendono un po’ di tutto.

Un souvenir molto di classe e anche abbastanza costoso è sicuramente l’ambra, chiamata “oro del Baltico”, arriva soprattutto dalle vicine Lettonia e Lituania.

Il marzapane è fra i dolci più amati a Tallinn, decorato e dipinto a mano da sapienti mani artigiane.

In centro esistono anche dei musei del marzapane.

Non mancate di assaggiare il Vana Tallinn, un tipo di rum nazionale con retrogusto di vaniglia e cannella.

Nei negozietti troverete anche soldatini di piombo e souvenir in legno, soprattutto di ginepro.

Mercatini di natale

Se capitate qui durante i mercatini di natale non perdetevi una buona crepe al cioccolato accompagnata da ottimo vin brulé e non dimenticate di rovistare fra le bancarelle di capi artigianali lavorati a maglia.

Ci sono anche molte opzioni di ristorazione, che noi non abbiamo trovato molto economiche però.

mercatini di natale in piazza del municipio

Centri commerciali

In un centro commerciale al di fuori del centro, il Solaris, abbiamo fatto ottimi affari per quanto riguarda stivali in pelle con morbido e caldo pelo all’interno a ottimi prezzi.

Ma ci siamo dotati anche di caldissime muffole. Sicuramente sul freddo ne sanno più di noi! La zona food ha anche prezzi calmierati rispetto al centro.

Cosa vedere in giornata da Tallinn

Helsinki

Helsinki è perfettamente collegata a Tallinn tramite traghetto.

Le compagnie che servono questa tratta sono la Tallink Silja Line, la Viking Line, Eckero Line.

Potete confrontare prezzi e orari di queste compagnie direttamente sul sito di Direct Ferries per poi prenotare direttamente sui siti ufficiali.

Noi abbiamo prenotato il traghetto di Tallink Silja con andata alle 7.30 e ritorno alle 16.30 del giorno di natale per una gita in giornata di Helsinki al costo di 40€ a/r a testa.

Il tempo è ovviamente poco ma se non avete in programma di visitare la sola Helsinki può essere un buon diversivo.

Lahemaa NP

A circa 1 ora di auto da Tallinn, perdetevi nei boschi estoni.

Ci sono una ventina di sentieri e percorsi per esplorare l’ambiente naturale estone e i suoi abitanti.

La costa vanta diverse baie e penisole, l’ingresso è gratuito e i percorsi sulle passerelle in legno vi piaceranno moltissimo.

Tartu

Situata a quasi 200 km da Tallinn, Tartu è la seconda città dell’Estonia.

La visita di Tartu non può prescindere dalla collina della Cattedrale, dal Municipio e da varie chiese.

Consigli utili

Connessione dati

Con la nuova legge europea sul roaming potrete usare la vostra connessione dati anche a Tallinn, che fra l’altro ha adottato l’euro.

La guida turistica

La guida del Touring Club sui paesi Baltici presa in biblioteca è stata preziosa nell’organizzare il tour lungo 3 itinerari principali: la città vecchia, la collina di Toompea e i dintorni.

Ottimi anche i percorsi e le spiegazioni dettagliate della pocket guide Berlitz in lingua inglese, che è quella che poi ho acquistato io.

Prese di corrente

In Estonia si usano generalmente prese elettriche di tipo shuko a due fori.

coppia su terrazza panoramica
Ciao da noi!

E voi avete già visitato Tallinn? Cosa vi è piaciuto di più?

Diteci tutto nei commenti