Malta in inverno: perché scegliere questa stagione e cosa fare

Malta in inverno: perché scegliere questa stagione e cosa fare

27 Gennaio 2020 38 Di Sara S

Scommetto che anche voi, alla parola Malta, visualizzate spiagge abbaglianti e mare cristallino, lagune dai colori turchesi e un caldo sole mediterraneo, ma certamente non in inverno.

Tuttavia Malta è anche nota per essere stata un crocevia importante per molte civiltà antiche, che hanno lasciato molte tracce di sé sull’isola.

Ecco perché, se desiderate conoscere la storia di quest’isola, qualunque stagione può essere adatta per visitarla.

Ma perché noi abbiamo scelto proprio l’inverno? Può essere davvero una stagione ideale? Che temperature aspettarsi? E soprattutto cosa fare a Malta in inverno?

Ora risponderemo a queste ed altre domande.

Perché abbiamo scelto di andare a Malta in inverno.

Devo ammettere che questa non è stata una scelta troppo pensata.

Semplicemente avevamo 5 giorni da poter sfruttare durante il ponte lungo di natale e non abbiamo saputo resistere ai prezzi dei voli.

logo compagnia aerea

Neanche di una low cost, visto che Ryanair serve questa tratta, ma proprio della compagnia di bandiera Air Malta.

Era da tempo che monitoravamo questa destinazione, ma Malta ogni estate viene invasa da centinaia di migliaia di turisti, i prezzi salgono alle stelle e per noi era davvero inavvicinabile.

Devo ammettere che inizialmente eravamo un po’ dispiaciuti di non poter fare vita da spiaggia, non sapevamo bene cosa aspettarci da questa vacanza prenotata così di fretta.

Ma studiando più approfonditamente la destinazione, ci siamo subito resi conto, non solo di non aver fatto una scelta sbagliata, ma anche che forse poteva essere la stagione ideale per la vacanza che avevamo in mente.

Avevamo ragione!

Perché Malta ci ha conquistati

Malta è stata un’autentica sorpresa e ha saputo conquistarci fin dal primo giorno.

Ha saputo immergerci completamente nel suo passato storico, nell’affascinante storia dei Cavalieri di San Giovanni, nei suoi panorami sul Grand Harbour e nelle sue fortificate città silenziose.

panorama della città con nuvole rosa

Nei suoi panorami collinari così verdeggianti, nelle sue riservate cittadine portuali, e come non menzionare la gentilezza del suo popolo e i piaceri della sua cucina eclettica.

colline verdeggianti affacciate sul mare

Lungi dall’essere puramente una destinazione di mare, Malta è un vero e proprio parco archeologico a cielo aperto e siamo anche certi che la stagione di visita scelta abbia giocato un ruolo essenziale per apprezzare appieno l’isola e tutto quello che ha da offrire.

rovine di templi neolitici sotto la tensostruttura con cielo blu

Perché diciamo così? Vediamolo subito

Malta in inverno: i prezzi

Diciamolo, in inverno Malta è straordinariamente economica.

I voli hanno ottimi prezzi, noleggiare un’auto è accessibile a tutti (e anche consigliato vista la ridotta frequenza dei mezzi pubblici) e per quanto riguarda l’alloggio, è possibile cogliere al volo delle super offerte.

Nel nostro caso avevamo bisogno di un appartamento con più camere da letto da dividere in 3 famiglie. Non abbiamo fatto fatica a trovare qualcosa di interessante e rispondente alle nostre esigenze su uno dei principali portali di prenotazione, Booking, per soli 66€ a notte diviso 3.

Malta in questo modo può essere visitata anche con dei budget low cost, magari organizzando il viaggio anche a ridosso della partenza grazie all’ampia disponibilità di sistemazioni, approfittando di voli last minute.

aerei in pista in aeroporto

Malta in inverno: le temperature

Si dice sempre che Malta può vantare più di 300 giorni di sole l’anno e temperature miti anche in inverno.

La minima rimane sempre intorno ai 6/10 gradi, mentre la massima può arrivare fino a 16/18.

E cosa dire della luce radente? Scolpisce i volumi e dona una tridimensionalità inaspettata alle molte sculture presenti un po’ ovunque agli angoli delle strade.

Il cielo azzurro, l’aria pura e tersa, i colori così saturi e intensi.

Sì è molto facile che troviate il sole a Malta nelle secche giornate invernali, ma è anche facile che il tempo sia piuttosto variabile e il vento sostenuto. Questo però aggiungerà fascino alla vostra visita.

Noi ci ipnotizzavamo spesso osservando le nuvole correre veloci nel cielo, sembrava quasi di toccarle.

sole si specchia sul porto con barche

Il sole giocava a nascondino ma quando infine spuntava ci regalava anche dei meravigliosi arcobaleni, senza contare i raggi di luce fra le nuvole ad illuminare gruppetti di case qua e là.

Da un momento all’altro sembrava che dovesse venire un acquazzone e invece le nuvole erano così veloci che spesso ricevevamo solo poche gocce.

barche illuminate dal sole con cielo nuvoloso

Durante la nostra permanenza a fine dicembre, nelle ore centrali della giornata dovevamo toglierci il piumino.

Immaginatevi noi, provenienti dal gelo milanese, passeggiare per le strade a fine dicembre con una temperatura di 18 gradi oppure gustare, seduti ai tavolini all’aperto, i nostri pastizzi: una vera meraviglia.

Malta in inverno: il traffico

Fra gli aspetti positivi di Malta in inverno possiamo includere assolutamente il ridotto traffico, problema che purtroppo affligge l’isola durante quasi tutto l’anno.

Durante il ponte natalizio poi, il traffico è stato praticamente inesistente.

Abbiamo percorso Malta da nord a sud varie volte in auto e non abbiamo mai fatto coda nelle principali arterie stradali dell’isola.

Molte strade erano anzi totalmente deserte e, nonostante la guida alla sinistra, girare Malta è stato piacevole e mai stressante.

Avevo anche sentito parlare molto dello stile di guida abbastanza “frizzante” dei maltesi, eppure ce ne siamo accorti a malapena.

Molti sconsigliano di noleggiare auto a Malta, noi invece in inverno lo consigliamo assolutamente.

Vogliamo parlare anche dei parcheggi? Abbiamo sempre trovato posto ovunque, anche a Sliema e Cospicua.

La ricerca di un parcheggio può essere snervante, ma in inverno state pur certi che non avrete problemi di questo tipo.

Malta in inverno: i pochi turisti

Malta in inverno è considerata bassa stagione e di conseguenza la presenza turistica diminuisce molto.

Avevamo sentito parlare di code per entrare in chiese e musei, invece non abbiamo visto nulla di tutto ciò.

donna in un forte con cielo azzurro

Il nostro scopo era staccare la spina dallo stress milanese e qui ci siamo riusciti appieno.

“Calma e tranquillità” è stato il leitmotiv di questi 5 giorni passati a Malta, seppur densi di attività e luoghi da vedere.

traghetto nel porto

Immaginatevi Mdina, la città del Silenzio, avvolta veramente nel silenzio, nella pace.

Solo una manciata di turisti in giro per le viette.

Questo è quello che chiamo “assaporare il silenzio”, rotto solo dal sibilo del vento.

E cosa dire di godersi un tramonto infuocato alle Ta’ Ċenċ Cliffs di Gozo in totale e assoluta solitudine?

tramonto sulla scogliera

Al mattino a Marsaxlokk è anche possibile aggirarsi senza fretta fra le bancarelle del mercato.

Sedersi per mangiare un pastizzi in una delle tante panchine colorate sul lungomare per ammirare le barche con gli occhi cullate dalle onde, oppure i pescatori che preparano o riparano le reti.

Si respira davvero la pace.

persona guarda il mare seduta su panchina
arance sui tetti con persona

Malta in inverno: la vegetazione rigogliosa

Si dice che a Malta sia un’eterna primavera, ed è vero.

Il sole quando esce scalda davvero, mentre sbocciano fiori anche in inverno.

I fichi d’India sono pronti per essere colti e alzando lo sguardo sul cielo di Mdina si viene rapiti dalle arance che sporgono dai tetti.

Le colline sono verdi e rigogliose, la natura è in pieno splendore, o almeno fino ad aprile/maggio, quando il sole implacabile seccherà tutto.

frutti di fichi d'india
colline verdeggianti affacciate sul mare

Cosa fare a Malta in inverno

Alcuni potrebbero pensare che, tolte le spiagge e il mare, a Malta ci sia poco da fare.

Nulla di più sbagliato! Forse proprio in inverno è più facile assaporare la cultura maltese.

Passeggiare in città

Cosa c’è di meglio di una temperatura mite per dedicarsi alle visite? La Valletta, Mdina, Rabat, Vittoriosa, Senglea, sono una più bella dell’altra.

La ridotta presenza di turisti vi permetterà di apprezzare appieno la storia e la cultura maltese.

Potreste sentire anche solo lo scricchiolio dei vostri passi sul pavimento in parquet del Palazzo del Gran Maestro.

interno con pareti gialle di sala ufficiale

Oppure ammirare la Decollazione di San Giovanni del Caravaggio in quasi completa solitudine all’interno della Co-Cattedrale di San Giovanni a La Valletta.

interno della cattedrale

Potrete passeggiare nei vicoli senza meta, alla ricerca di scorci nascosti, oppure di delizie gastronomiche.

scorcio di vittoriosa con muro cadente

Ammirare i caratteristici balconi chiusi colorati, i gallarija, oppure le tipiche porte di ingresso, sbiadite dal sole oppure appena ridipinte in colori vivaci.

maniglia di un portone a forma di pesce

E che maniglie hanno i portoni! Una più originale dell’altra.

Gli amanti della fotografia si ritroveranno col dito sul pulsante di scatto ad ogni scorcio! Non potrebbe essere altrimenti.

Malta è un paradiso per i fotografi, così caratteristica!

Trekking

Malta è piena di stupendi percorsi di trekking, perché non intraprenderli senza avere un sole implacabile sulle vostre teste?

Passeggiare in questa stagione è piacevole, appunto per i panorami verdeggianti e il silenzio e la pace che si respira.

Il percorso sulle Dingli Cliffs, ad esempio, è davvero mozzafiato.

sentiero per promontorio sul mare
vista aerea delle scogliere

Templi neolitici

Alcuni dei più famosi templi neolitici di Malta si trovano in posizione panoramica, affacciati sul mare.

Il cielo terso, l’aria frizzante si aggiungeranno al piacere della visita, invece di dover sudare sotto il sole.

Il tempio di Ħaġar Qim in particolare ha una vista stupenda sul mare e sull’isola di Filfla.

tempio neolitico con vista mare

Marsaxlokk

Abbiamo già detto quanto sia piacevole passeggiare per il lungomare in totale tranquillità, la sera invece la fatica maggiore sarà scegliere il vostro ristorante di pesce.

pescato fresco del giorno

Passeggiare a cavallo

La stagione invernale è poi l’ideale per passeggiare a cavallo nelle campagne o, ancora meglio, sulla costa.

Golden Bay è una destinazione rinomata per questo genere di ecoturismo a contatto con la natura.

Presepi viventi

Se visitate Malta a dicembre, non potete perdervi i presepi viventi.

Malta è un’isola molto religiosa in cui il natale è molto sentito, fra addobbi, luminarie e presepi ovunque.

In particolare è famoso il presepe vivente di Ghajnsielem a Gozo, interpretato da ben 150 attori.

I nostri consigli

Per visitare Malta in inverno vi consigliamo sicuramente un piumino di mezza stagione non eccessivamente caldo, ma anche di vestirvi a strati perché nelle ore centrali della giornata può fare veramente caldo, ma quando poi il sole tramonta la temperatura scende in fretta.

Non dimenticate gli occhiali da sole ma anche una sciarpa per proteggervi nelle giornate di forte vento.

Un paio di sneakers vanno bene per visitare le città, ma per il trekking è meglio avere degli scarponcini adatti con protezione della caviglia.

Ora non mi resta che augurarvi buona visita!

donna con città sullo sfondo