Guida alla Route des Vins sud Alsazia: da Haut-Koenigsbourg a Thann

Guida alla Route des Vins sud Alsazia: da Haut-Koenigsbourg a Thann

5 Luglio 2021 6 Di Sara

Aggiornato il 6 Luglio 2021 da Sara

Nell’articolo precedente abbiamo visto un itinerario nella zona nord dell’Alsazia. Ora invece, in questa guida alla Route des Vins sud Alsazia, ci concentreremo sulla zona secondo noi più affascinante e suggestiva di questa magnifica regione francese, fra villaggi medievali da fiaba e scorci degni dei più bei film Disney.

Che ne dite, venite con noi a scoprirla?

Vi rimandiamo all’articolo precedente anche per le informazioni basilari su questa zona.


Vedi anche: Guida alla Route des Vins nord Alsazia: da Marlenheim a Haut-Koenigsbourg

La Route des Vins sud Alsazia

La nostra immaginaria linea divisoria e ultima tappa della guida precedente, è stata il bellissimo castello di Haut-Koenigsbourg.

Da questo castello in poi, inizia la parte più bella e più pittoresca della Route des Vins, secondo noi.

Da Bergheim fino a Eguisheim è tutto un susseguirsi di meravigliose case a graticcio e antichi centri medievali, immersi fra i vigneti a perdita d’occhio.

Non dovete per nessuna ragione perdervi questo pezzo dell’itinerario! La nostra guida alla Route des Vins sud Alsazia vi accompagnerà alla scoperta di questa bellissima regione vinicola.

Bergheim

Seppur da molti saltata, riteniamo Bergheim assolutamente meritevole di una visita, anche breve.

Essendo meno gettonata delle sue vicine, può vantare una maggiore tranquillità ma non meno storia.

Entrando dalla porta della città, dove si trova il parcheggio principale, potrete ammirare le mura medievali che la circondano e potete proseguire fino alla chiesa del villaggio sul lato opposto.

Possiamo infatti dire che Bergheim sia stata miracolata: nessun danno causato dalle due guerre mondiali!

Da vedere:

  • la doppia cinta di mura del XIV secolo con una porta e nove torri
  • il municipio del 1776
  • la chiesa Notre Dame de l’Assomption con abside e coro del XIV secolo.

Camminerete fra balconi fioriti e case colorate, sicuramente secondo noi da non perdere.

Guida alla Route des Vins sud case a graticcio con fiori

Ribeauvillé

Stiamo entrando proprio nel vivo di questo percorso da fiaba. Ribeauvillé: impossibile non innamorarsene al primo sguardo!

La sua origine risale già al VIII secolo, con la sua cinta muraria.

Partendo dal parcheggio, posizionato a circa una decina di minuti a piedi dall’ingresso della città, ci si immerge nelle sue viuzze fra case a graticcio e balconi fioriti, uno più bello dell’altro.

Da qui è possibile esplorare questo villaggio costruito perlopiù in senso longitudinale, con una passeggiata.

Da vedere:

  • il municipio,
  • la Tour des Bouchers
  • l’antica Halle aux Blés
  • le case a graticcio tutte colorate
  • la Maison des Ménétriers con la sua facciata del 1683 o Pfifferdaj
Guida alla Route des Vins sud ingresso alla città

Hunawihr

Questo villaggio, seppur molto caratteristico, è famoso soprattutto per la sua chiesa fortificata in mezzo ai vigneti, in posizione dominante.

A poca distanza il NaturOparC: uno spazio naturale dedicato alle cicogne e ad altri animali della regione.

Non dimentichiamo anche il Giardino delle Farfalle Esotiche.

Guida alla Route des Vins sud chiesa in mezzo ai vigneti

Riquewihr

Eccoci arrivati nel, forse, villaggio più affascinante e pittoresco dell’intera Route des Vins.

Riquewihr incanta ogni visitatore, già varcando l’arco di ingresso, si entra in un mondo di fiabe, fatto di case colorate a graticcio, di fiori colorati ovunque, balconi particolari, caffè per rilassarsi osservando il via vai di persone.

Ma anche di insegne degli antichi mestieri, con piccoli vicoli dai quali si intravvede in lontananza la collina coltivata a viti.

Tutto di Riquewihr incanta, in ogni stagione.

Il villaggio, denso di viuzze caratteristiche, antiche botteghe e facciate decorate, è tutto da esplorare con calma, meglio ancora se al mattino presto o al tramonto, visto che è solitamente preso d’assalto.

Se non avete voglia di camminare potete approfittare del trenino che, dopo la visita del villaggio, vi porta sui vigneti circostanti per una magnifica veduta dall’alto.

Guida alla Route des Vins sud scorcio suggestivo con fiori

Kaysersberg

Fra i villaggi più amati d’Alsazia, anche Kaysersberg ha un posto d’onore.

Sarà per le sue stradine, sarà per il fiume che la attraversa, sarà per le rovine dei castelli che la vegliano dall’alto, ma Kaysersberg è tutta da scoprire e apprezzare.

Numerosi sentieri conducono ai castelli, ma anche ai laghi poco distanti.

Turckheim

A fianco a Colmar, che non tratteremo qui, Turckheim non ha nulla da invidiare a Kaysersberg o Eguisheim.

Cinta da mura e dotata di ben tre porte, Turckheim pare risalire al 1312.

Vale la pena fare una passeggiata in questo villaggio per poterne apprezzare gli edifici così meravigliosamente restaurati e la sua fama di patria vinicola.

La leggenda vuole che il sangue di un drago uscito dal mare abbia fertilizzato queste terre per offrire agli abitanti un vino di eccezionale purezza.

Durante la stagione turistica, un Guardiano Notturno in costumi tradizionali d’epoca vi darà appuntamento ogni sera per farvi fare un giro in città: un evento davvero folckloristico.

Da vedere:

  • la chiesa di St Anne, il cui campanile risale al 1190 col suo tetto luccicante in verde
  • il municipio dal tetto stondato
  • la Porte de France, l’ingresso principale alla città, del 1354, insieme alle altre due porte: Munster e Brand.

Vedi anche: Una giornata a Colmar: guida alla visita

Castello di Hohlandsbourg

Situato sulle alture di Colmar, questo castello del XIII secolo offre una vista a 360° sul paesaggio circostante.

A poca distanza, un castello meno noto e soprattutto gratuito: il castello di Pflixbourg, datato 1212, ne rimane solo una torre circolare.

Eguisheim

Siamo arrivati all’ultima perla della nostra guida alla Route des Vins sud Alsazia.

Eguisheim è davvero un piccolo gioiello e se la guardate dall’alto vi renderete conto della sua particolarità: la città è attorniata da mura che in realtà sono case. Sono tutte disposte una a fianco all’altra in forma circolare.

Lo spettacolo che si gode dall’alto è veramente incredibile, ma ancora meglio è entrarvi.

Sembra di essere catapultati in un’altra dimensione, una dimensione davvero da fiaba, con le sue stradine pittoresche, la sua chiesa situata proprio al centro e tutte le antiche case con le loro insegne.

Poco oltre, la nostra Route des Vins termina in una zona collinare con Thann.

Guida alla Route des Vins sud veduta aerea di città medievale

Speriamo che questo tour e la nostra guida alla Route des Vins sud Alsazia vi sia piaciuta. Ma vogliamo sapere: qual è il vostro villaggio preferito?

Vi aspettiamo nei commenti!

Guida alla Route des Vins sud