Una giornata a Colmar: guida alla visita

Una giornata a Colmar: guida alla visita

3 Maggio 2021 4 Di Sara

Aggiornato il 4 Maggio 2021 da Sara

In occasione del nostro tour in Alsazia, consideravamo una giornata a Colmar sicuramente imprescindibile.

Colmar era uno di quei gioiellini che non volevamo perderci.

Anche se i pareri sono a volte discordanti sulla bellezza di questa città, a noi è piaciuta molto.

Venite con noi alla scoperta di Colmar!


Vedi anche: Una giornata a Strasburgo: la nostra guida


Una giornata a Colmar: dove si trova

Colmar si trova nella zona centrale dell’Alsazia, in Francia, proprio sulla Route des Vins.

Colmar è più o meno equidistante sia da Strasburgo che da Mulhouse.

Perché Colmar

Visitare Colmar dopo i meravigliosi villaggi alsaziani vi farà storcere un po’ il naso rispetto al suo fascino. Certamente villaggi come Riquewihr e Ribeauvillé sono più pittoreschi, ma non per questo Colmar va tralasciata.

Noi abbiamo visitato Colmar come seconda città, dopo Strasburgo, prima di percorrere la Route des Vins, ed effettivamente vederla per prima o seconda è il modo migliore per apprezzarla meglio.

Colmar ha un centro storico molto raccolto interamente percorribile a piedi, ed è sicuramente il modo migliore per godersela.

Dopotutto, se è stata eletta migliore destinazione europea 2018 ci sarà ben un motivo no?

Una giornata a Colmar: cosa non perdere nel centro storico

Arrivando verso Colmar da nord, da Strasburgo, non potete assolutamente una riproduzione in scala ridotta della Statua della Libertà.

Si trova in mezzo a una rotonda sulla D83.

Strano, direte voi, cosa c’entra qui la Statua della Libertà?

Ve lo spieghiamo dopo, seguiteci!

Dove parcheggiare

Noi abbiamo trovato comodissimo il Parking La Montagne Verte, a sud-est di Colmar, davvero a due passi da Petite Venise.

Petite Venise

Indubbiamente questo è il quartiere più suggestivo e caratteristico di Colmar.

Le case a graticcio che si specchiano sul fiume Lauch sono davvero meravigliose.

Lungo il fiume, fiori a profusione per le vostre foto più belle.

Sul fiume si affaccia il Mercato Coperto, potete entrare a curiosare, ma noi siamo tornati qui per il pranzo.

Una giornata a Colmar facciate colorate a graticcio

Quai de la Poissonnerie

Proseguendo si arriva nel quartiere in cui vivevano i pescatori.

Tante case a graticcio, una dopo l’altra, di tanti colori diversi, davvero un set fotografico d’eccezione.

Qui i pescatori depositavano il pescato e lo vendevano.

Nel 1706 un terribile incendio distrusse ben 40 abitazioni, per fortuna ricostruite esattamente come erano in origine.

Proseguendo anche dove il fiume scompare sotto alle case, potrete attraversarlo in Rue Turenne.

Da qui avrete altri punti di vista sulle rive, sempre meravigliosi.

Proseguite verso la Fontaine Roesselmann e da qui potete risalire verso la Cattedrale.

Ancienne Douane

Seguite Grand Rue o Rue St. Jean passando davanti al Tribunale, e arriverete nella bellissima Place de l’Ancienne Douane, con le sue case a graticcio colorate e decorate.

Di queste, il Koifhus è il più antico edificio di Colmar, datato 1480.

Un tempo faceva parte della vita quotidiana alsaziana, col suo deposito di sale e la macelleria.

Al piano superiore ospitava i servizi amministrativi della città, mentre a piano terra dei depositi e il servizio di dogana.

Non dimenticate di salire sulla bella scalinata retrostante per ammirare la piazza da un’altra angolazione.

Avanzando qualche decina di metri troverete, in una vetrina, altre raffigurazioni della Statua della Libertà.

Ebbene sì, lo scultore della Statua della Libertà, Auguste Bartholdi, è nato a Colmar e la città lo ricorda così.

La statua sulla rotonda è in effetti una riproduzione di 12 metri di altezza, costruita in occasione del centenario della nascita dello scultore, nel 2004.

Una giornata a Colmar vetrina etnica

Collegiale St. Martin

Poco più avanti si erge la chiesa principale di Colmar, con splendide vetrate istoriate e il tetto a mosaico.

Costruita dal 1235 al 1365, è uno splendido esempio di cattedrale gotica.

Di fronte alla cattedrale potrete dedicarvi a una visita “alternativa”, presso il Choco Story Colmar, il museo del cioccolato di Colmar.

A poca distanza non perdetevi anche il Museo Bartholdi, dedicato specificamente allo scultore francese, allestito proprio nella casa in cui nacque nel 1834.

Da non perdere anche Maison Pfister, molto particolare, oserei dire un emblema della città.

Naturalmente potete esplorare senza meta i vicoli della città, oppure proseguire verso un’altra chiesa.

Non perdetevi i numerosi negozietti di souvenir più o meno mangerecci.

cattedrale di colmar

Chiesa dei Dominicani

Si tratta di una chiesa tardo gotica sconsacrata ma con vetrate davvero stupende.

A breve distanza anche la Maison des Tetes, caratterizzata da 106 volti posti ad ornamento di questa casa del 1609 di un ricco commerciante di vini.

Museo d’Unterlinden

Poco più avanti possiamo terminare la visita al Museo d’Unterlinden, con le sue statue medievali in pietra e una collezione di arte moderna, con opere di Monet, Picasso e Renoir.

Ma anche una tra le opere d’arte sacra più intense: una pala d’altare di Matthias Grunewald e Nicolas de Haguenau con alcune scene del Nuovo Testamento.

Tornando verso il parcheggio non perdetevi Rue des Tanneurs.

Una giornata a Colmar facciata locale

Dove mangiare

Non avendo voglia di spendere molto per un pranzo a Colmar, ci siamo diretti verso il Mercato Coperto che è stata, manco a dirlo, una vera scoperta.

Nello stand Legumez-moi abbiamo potuto assaggiare un delizioso gratin di salmone con verdure, veramente buonissimo ma soprattutto molto economico e saziante. Consigliato!

gratin di salmone

Una giornata a Colmar: attività

Il trenino turistico

Colmar vi può proporre due tipi di trenini per la vostra visita:

Il percorso fra i due è leggermente diverso, anche se la durata è la stessa.

Andate pure sui siti per confrontarli e scegliere il vostro tour preferito.

Scivolare sui fiume Lauch

I tour in barca si svolgono sulla Lauch, per una durata di circa mezzora andata e ritorno.

La zona visibile dall’acqua è quella di Petite Venise e a seguire.

Contrariamente a Strasburgo, qui il fiume è solo uno.

Nella zona di Petite Venise potete anche optare per delle barche a remi.

Una giornata a Colmar fiume sotto il ponte fiorito

Cosa vedere nei dintorni di Colmar

Da dove cominciare??

Strasburgo è assolutamente da visitare, ma soprattutto da qui parte la Route des Vins che è davvero imperdibile.

Villaggi alsaziani con le stupende case a graticcio: benvenuti!

una giornata a Strasburgo
Strasburgo

Vedi anche: guida ai villaggi più affascinanti d’Alsazia – prossimamente online


Informazioni utili

Anche Colmar dispone di un Pass: il Colmar City Pass. Questo pass include:

  • visite a 5 musei
  • la Chiesa Dominicana
  • una gita in barca
  • il trenino verde

Tutte le info sul sito.