Come visitare il Monte Bromo in fai da te senza agenzie

Fin dalla programmazione del mio viaggio in Indonesia ho considerato l’escursione al Monte Bromo sull’isola di Java come parte integrante di questo tour, come qualcosa di imperdibile, così come al Kawah Ijen.

Dopotutto non capita tutti i giorni di poter salire sulla cresta di un vulcano attivo: guardare dentro al cratere fumante, essere investiti dal suo rombo, sono tutte cose da provare, che lasciano estasiati di fronte alla grandezza e alla maestosità della natura.

Tutto questo senza contare l’esperienza dell’alba, quando, dopo lo spettacolo della stellata notturna, la luce si fa via via più chiara e assume delle tonalità rosate sempre più intense.

Noi però volevamo fare questa esperienza in fai da te, senza orde di turisti e perché no, nel modo più veloce e comodo possibile, nonostante il basso budget preventivato.

Ci siamo resi conto che il rapporto qualità/prezzo del fai da te supera di gran lunga qualunque tour organizzato, a patto di fare qualche ricerca in più!

Riassumerò qui tutte le informazioni principali che mi sono state utili per organizzare questa tappa, ma intanto vediamo dove si trova.


Come arrivare a Cemoro Lawang

Cemoro Lawang è la destinazione finale da raggiungere come base per esplorare il Monte Bromo.

Il punto di partenza più comodo e veloce è Surabaya, poichè ben collegata da voli provenienti da tutta l’Indonesia: ad esempio dalle vicine isole di Bali, Flores e Sulawesi, e ben collegata anche via treno con Yogyakarta.

Partendo da Surabaya, la prima tappa da raggiungere è la cittadina di Probolinggo, vediamo come.

Minivan/bus

I prezzi è vero sono molto interessanti, autisti che si propongono per portarvi in giro ce ne sono molti, ma siamo sicuri che sia il mezzo migliore per spostarsi?

Diffidate di chi vi propone viaggi comodi e veloci, il traffico indonesiano è qualcosa di molto simile a un girone dantesco e un viaggio di poche centinaia di km che doveva richiedere solo qualche ora di strada infine ne impiegherà quasi certamente il doppio per portarvi a destinazione. E poi se ci sono mezzi migliori perché non usarli?

Treno

Sembrerà strano ma questo è proprio il mezzo migliore per arrivare a Probolinggo in fai da te.

L’Indonesia ha ereditato dal suo passato coloniale una rete ferroviaria efficiente, i treni a Java sono generalmente puntuali e puliti ed è possibile scegliere fra diverse classi di viaggio in base al vostro budget e al livello di confort che volete.

I biglietti possono essere acquistati con massimo 3 mesi di anticipo comodamente su internet pagando con una qualunque carta di credito o prepagata.

Prenotare in anticipo è consigliato soprattutto in alta stagione e se volete i posti più economici, ma diventa obbligatorio se dovete viaggiare nei 10 giorni successivi alla fine del Ramadan, quando tutto il paese si sposta per la festa di Eid Al-Fitr oppure durante il Capodanno Cinese.

Noi abbiamo scelto di prendere il treno delle 9.00 pernottando la notte prima in un hotel mediamente economico (18€ la camera con colazione), l’Hotel 88, a 500 metri dalla stazione di Surabaya Gubeng che consigliamo.


Come prenotare

Non dovete fare altro che andare sul sito di en.tiket.com, inserire nei campi di ricerca le stazioni di partenza e destinazione e la data e il sistema vi mostrerà le combinazioni di viaggio che potete prenotare sul sito stesso. Il sito carica una piccola fee per la prenotazione (circa 1€)

È possibile consultare gli orari anche sul sito ufficiale delle ferrovie indonesiane di Kereta Api ma al momento non è possibile prenotare con carte di credito europee.

Nel caso di Surabaya la stazione di partenza si chiama Surabaya Gubeng (sigla SGU) e arriva a Probolinggo (sigla PB) in circa 2 ore.


Classi di viaggio

Le classi di viaggio sui treni indonesiani sono 3, ma è raro trovarle tutte sullo stesso treno:

  • Economy: una seduta unica per 2/3 persone, non molto spazio per le gambe e ventilatori a soffitto. Può essere affollata e forse per viaggi lunghi non è estremamente confortevole ma per chi viaggia a budget ridotto è molto conveniente. In base al tipo di treno il tragitto può costare fra i 70.000 e i 115.000 IDR ovvero fra 4 e 7€.
  • Business: qui lo spazio per le gambe aumenta, insieme al prezzo e in base al treno, con aria condizionata.
  • Executive: in questa classe i sedili sono individuali e reclinabili fino a 30°, con ampio spazio per le gambe, ma a causa dell’aria condizionata molto forte la temperatura è gelida; per le tratte più lunghe consiglio di portarsi un pile e dei calzettoni perché può fare molto freddo. Come prezzo siamo dai 150.000 IDR in su, in base agli orari, al tipo di treno e alla subclass scelta.

Le subclass sono invece delle classi tariffarie che normalmente corrispondono alla zona del treno in cui è possibile prenotare il posto a sedere, ma va benissimo la più bassa esistente nella classe scelta.

Tutte le classi sono dotate di prese di corrente per caricare i vostri dispositivi.


Come acquistare i biglietti online su en.tiket.com

Il sito en.tiket.com permette il pagamento con carte di credito e prepagate non indonesiane, ma ci possono essere casi in cui il pagamento vi viene respinto. Come fare?

A me è capitato, niente paura, si tratta di una misura di sicurezza che il sito adotta in alcuni casi. È sufficiente allora contattarli tramite la online chat. Vi chiederanno l’invio via email di una foto della carta di credito utilizzata (solo fronte mi raccomando) insieme alla foto del vostro passaporto sulla stessa pagina. Non appena vi daranno conferma che la carta è stata messa in “white-list” potrete riprovare a fare la prenotazione e il pagamento andrà a buon fine.

A questo punto arriverà nella vostra mail una conferma di prenotazione con un QR code più codice alfanumerico che sarà da stampare. In caso non possiate stampare la conferma andrà bene anche la visualizzazione su smartphone poiché il codice alfanumerico è quello che vi servirà per ottenere il biglietto vero e proprio alla stazione.

Consiglio infatti di arrivare con un pochino di anticipo rispetto al vostro treno, poiché una volta alla stazione dovrete convertire la vostra conferma di prenotazione nel boarding pass vero e proprio. Come? Dirigetevi verso i “check-in counter”, sono delle postazioni con dei terminali a disposizione. Qui inserite il codice alfanumerico della vostra prenotazione (oppure scansionate il barcode) e il sistema provvederà a stampare il vostro biglietto.

Con biglietto e passaporto alla mano vi dirigerete allora alla postazione di controllo prima dei binari.

La franchigia bagaglio compresa nel biglietto è di 20 kg per persona, con tariffe per l’eccedenza bagaglio in base alla classe di viaggio da pagare.


Da Probolinggo a Cemoro Lawang

Una volta scesi dal treno alla stazione di Probolinggo ci sono due possibilità:

  • Si affronta quella che molti viaggiatori descrivono come la tappa più fastidiosa del viaggio e che la Lonely Planet definisce la più a rischio truffa, ma che costa meno
  • Si prenota un transfer tramite un hotel, a noi avevano quotato 400.000 IDR a tratta (24€ circa)

Noi ovviamente scegliamo l’opzione più economica 😊

Dalla stazione ferroviaria di Probolinggo a quella dei pullman

In base alle mie ricerche sappiamo che dalla stazione ferroviaria dobbiamo raggiungere la stazione dei pullman Bayuangga, che si trova a circa 7 km di distanza.

Questo significa prendere un angkot (un piccolo bemo – minivan da 5/6 posti) giallo con incisa o disegnata la lettera D, che è quello che con 5.000 IDR fa la spola fra la stazione ferroviaria e quella dei pullman. Proseguiamo quindi verso l’uscita senza farci bloccare da decine e decine di procacciatori di clienti che in realtà non vogliono fare altro che indirizzarci su altri tipi di servizi con i rischi che ho potuto leggere in alcuni racconti, tipo lasciarli davanti a un’agenzia senza altri mezzi per proseguire il viaggio se non un taxi privato ecc ecc…

Addirittura una volta individuato il minivan, che è in attesa proprio davanti alla piazzola della stazione, non riusciamo neanche a salire a bordo perché un paio di tizi cercano di bloccarci ripetendo continuamente che quel mezzo non porta al bus terminal e che dobbiamo andare con loro.

Mio marito ci apre un varco a forza. L’autista, un vecchino, non dice assolutamente nulla perché mi pare di aver capito che è una specie di cartello per truffare i turisti, fatto sta che all’interno c’era già una turista giapponese che, povera, alla fine si convince di quello che continuano a ripetere e cioè che questo mezzo non porta al bus terminal e nonostante proviamo a dissuaderla scende e segue uno di loro. Chissà dove….

Andati via loro noi possiamo partire e, come volevasi dimostrare, il minivan è proprio quello giusto, lo seguo per un po’ su maps per verificare dove vada, ma la sua destinazione è proprio il bus terminal!

Dalla stazione dei pullman di Probolinggo a Cemoro Lawang

A questo punto la raccomandazione successiva è quella che il bemo per Cemoro Lawang che parte da qui, dovrebbe essere un pullmino da 7 posti che costa a testa 35.000 IDR e parte quando è pieno. Fortuna vuole che nessuno ci si avvicini per proposte strane, invece proseguendo a piedi ci ferma un signore che ci sembra davvero sincero e ci propone il trasferimento al prezzo che ci aspettavamo. Ci fidiamo questa volta e lo seguiamo, l’attesa è su una panchina di bambù sotto un albero, c’è anche una turista tedesca, siamo in 3, ora non resta che aspettare qualcun altro.

Sappiamo che non sarà facilissimo perché il 90% dei turisti arriva al Bromo con escursioni organizzate su pullmini sgarrupati per interminabili ore di strada a causa del traffico impossibile e noi non volevamo provare questa esperienza, volevamo essere liberi di fare e disfare, decidere dove andare e cosa fare in completa autonomia…

Dopo un’oretta si aggiunge alla nostra attesa una coppia di tedeschi, sono le 12.30, e dopo altri 30 minuti, sgranocchiando qualche snack per pranzo, facciamo la proposta di dividere il pullmino per noi 5 per non attendere oltre. Mando il marito in contrattazione dall’autista e dalla cifra totale di 575.000 riusciamo a scendere a 525.000 da dividere per 5, che alla fine fa 6€ a testa, una cifra ragionevole per non perdere altro tempo.

In circa 90 minuti di strada arriviamo finalmente a Cemoro Lawang e veniamo lasciati davanti al nostro hotel.

Missione compiuta!


Dove dormire a Cemoro Lawang

Non volendo prendere parte ad escursioni organizzate e accodarci dietro a centinaia di jeep, ci sembrava obbligatorio alloggiare il più vicino possibile all’ingresso del Bromo.

A questo scopo abbiamo scelto e prenotato direttamente via email il Cafè Lava Hostel, che si è rivelata una soluzione perfetta per rimanere su un budget mediamente economico.

I prezzi vanno dai 150.000/200.000 IDR (9-12€ in base alla stagione) per una camera con bagno in comune, ai 400.000/500.000 per una camera con bagno privato e un’ottima colazione compresa (24-30€). Pulita, con acqua calda e abbastanza coperte per resistere all’intenso freddo notturno.

Dalla mappa si capisce quali sono gli hotel più vicini all’ingresso del Bromo (la zona verde), parliamo di pochi minuti a piedi.

Gli altri con vista direttamente sul Laotian Pasir (il mare di sabbia) tipo il Cemara Indah o il Lava View Lodge richiedono un budget più alto ma senza offrire molto di più in termini di qualità. Siamo in un paese di montagna che esiste perché i turisti affluiscono al vulcano ma nulla di più, anche i ristoranti sono limitati, dopotutto si viene qui solo per il Bromo e nella maggior parte dei casi con dei tour (de force) organizzati.


Dove vedere l’alba sul Bromo

Sono le 3.00, è ancora notte, una lunghissima fila di jeep a passo d’uomo attende di entrare nel parco nazionale: con l’escursione organizzata le jeep, aggirando il mare di sabbia del Bromo, portano i turisti dall’altra parte della vallata inerpicandosi sul Gunung Penanjakan. Lì il viewpoint dell’alba è ad un’altezza di 2700 m, ma ha un piccolo inconveniente: è molto molto affollato!!!

L’articolo però si chiama “Come visitare il Monte Bromo in fai da te senza agenzie”

All’incrocio poco sotto l’hotel ci sono delle moto in attesa, per la modica cifra di 150.000 IDR a/r in 2 contrattiamo alla luce delle torce un passaggio fino a Seruni Point che è a circa 3 km da Cemoro Lawang costeggiando il mare di sabbia dal lato opposto rispetto al percorso delle Jeep.

Arrivati a Seruni Point, che è un viewpoint abbastanza basso, una stradina a tornanti sale sulla montagna, dopodichè diventa una scalinata che sale su un ampio punto panoramico, qui si fermano la maggior parte dei turisti. A vederla così si penserebbe che la salita finisca perché la parete di roccia è proprio verticale, invece no!

È possibile arrampicarsi sulle rocce per superare un dislivello di circa 3 metri, dopo il quale il sentiero prosegue in leggera pendenza sul fianco della montagna. A quanto pare questo sentiero in circa 1 ora di trekking da qui porta al Kingkong hill viewpoint, a 2600 m, solo 100 in meno del Penanjakan, ma decisamente riservato ai più avventurieri!

Noi decidiamo di non proseguire così tanto, facendoci strada nel buio troviamo degli ampi spiazzi panoramici sui vulcani del mare di sabbia e decidiamo di fermarci qui, siamo soli! Noi due e il silenzio!

Da qui si può ammirare la bellissima stellata e una striscia continua di fari in lontananza: sono sempre le Jeep che portano il loro carico umano sulla montagna. Si vedono zigzagare sulla parete della montagna, quante sono!!

Fermi in attesa dell’alba ci si raffredda in fretta, e nonostante siamo dotati di maglia termica, pile, giacca a vento, sciarpa, cappello, legging termici, calzamaglia, jeans pesanti ci stiamo comunque congelando. Dopotutto ci troviamo più di 2400 m di altezza e le temperature sono intorno allo 0, quindi è importante vestirsi a strati e munirsi di torce, acqua e qualche snack.


E dopo l’alba?

Neanche mezzora dopo l’alba le prime Jeep scendono dalla montagna e si dirigono alle pendici del vulcano. In circa 20 minuti centinaia di Jeep sono parcheggiate ai piedi del Bromo e una fiumana di persone si riversa nelle vallate di accesso al Bromo per poter poi salire sulla cresta.

È proprio così che volete visitare il Bromo? Beh noi no.

Cemoro Lawang si affaccia sul Mare di Sabbia dalla cresta verde a sinistra della foto


Il nostro consiglio

Per evitare l’affollamento mattutino sul Bromo abbiamo fatto in modo di arrivare a Cemoro Lawang nel pomeriggio del giorno precedente.

Così insieme a pochissimi altri turisti abbiamo potuto attraversare il mare di sabbia fino al Bromo e salire sulla scalinata fino alla cresta, in attesa del tramonto coi suoi colori.

Ammirare in silenzio questa forza della natura, sedersi sulla cresta per ascoltare il rimbombo del vulcano per tutto il tempo che si vuole è davvero emozionante!

La libertà del fai da te per noi non ha prezzo.

E voi avete visitato il Bromo? Vi è piaciuto?

Mostra i commenti

Unisciti alla discussione

2 risposte a “Come visitare il Monte Bromo in fai da te senza agenzie”

  1. Bellissimo articolo molto utile soprattutto per chi come me spesso ha pensato ad un viaggio in Indonesia!

    1. Saretta dice:Autore

      Grazie Nicoletta! In caso tu decida per l’Indonesia io sono qui 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *