Come fotografare meglio: le basi

Come fotografare meglio: le basi

15 Marzo 2021 4 Di Sara

Quante volte avete sognato di poter scattare delle foto come dei veri professionisti? Ma come fotografare meglio?

In fotografia è importante avere “occhio” per le inquadrature, ma altrettanto importante è saper usare a dovere la propria fotocamera e saperla settare correttamente in base alle condizioni di luce.

Come fare?

In questa sezione mi piacerebbe condividere con voi un po’ di tecnica fotografica, magari partendo dalle basi, che ne dite?

Ma prima di tutto dobbiamo decidere con cosa scattare le nostre fotografie.

Smartphone o fotocamera?

Eh sì, perché ci sono tante scuole di pensiero, chi preferisce lo smartphone, chi non esce di casa senza la reflex, chi usa una compatta.

Naturalmente ognuno deve valutare attentamente le proprie preferenze, ma è oggettivo che anche lo smartphone con l’obiettivo migliore non può dare i risultati di una fotocamera professionale. Non è solo questione di megapixel, ma di dimensione del sensore.

È vero anche che con gli smartphone di nuova generazione, la differenza visiva vista dallo schermo è minima, soprattutto se caricate le foto sui social. Si nota di più quando trasferite gli scatti sul pc o dovete stampare degli ingrandimenti.

Io personalmente, sono affezionata alla serie Note di Samsung. Per quanto la sua fotocamera sia di buona qualità, non potrei mai rinunciare a una vera macchina fotografica: i colori sono diversi, la foto mantiene un alto livello di dettaglio, con gli obiettivi zoom le possibilità di scatto sono infinite.

Se state prendendo in considerazione un salto di qualità verso una fotocamera, potreste chiedervi: se solitamente viaggio leggero, sono disposto ad aggiungere al mio bagaglio una fotocamera? La userò?

Anche nell’ambito delle fotocamere, poi, ci sono tanti tipi diversi con pesi e ingombri diversi.

come fotografare meglio

Fotocamera compatta, mirrorless o reflex?

La scelta principale è fra queste categorie, ognuna con le proprie caratteristiche.

All’interno di queste categorie, poi, ci sono i vari marchi: Canon, Nikon, Sony, Fujifilm, Leica, Panasonic, solo per citare i più conosciuti.

Senza voler entrare nel merito dei marchi, la scelta dipende fondamentalmente da quanto peso siete disposti a trasportare.

Le compatte, come dice il nome, sono le più leggere, ma le opzioni di personalizzazione dello scatto sono ridotte.

Si dice comunemente che le fotocamere mirrorless siano più leggere e piccole delle reflex, ma questa non è una verità universale (vedi la Fujifilm XH1).

Di contro le mirrorless risentono della minore autonomia di batteria rispetto alle reflex.

Si dice anche che le mirrorless stiamo facendo grandi passi per raggiungere la qualità reflex, io di questo sono certa.

Al di là dello strumento con quale state scattando, però, il requisito imprescindibile da parte vostra sarà leggere attentamente le istruzioni per l’uso della vostra fotocamera, qualunque essa sia.

Solo così potrete rendervi conto delle sue reali potenzialità, ma soprattutto saprete quali sono i parametri sui quali potete intervenire per scattare oppure no.

In questi articoli, però, daremo per scontato che la vostra fotocamera vi permetta di regolare la maggior parte dei parametri di scatto.

Per avere qualche info in più sui vari marchi, oltre a siti del settore, io ho trovato molto utile anche il forum di Juzaphoto.


Vedi anche: La fotocamera Fujifilm X-H1: una mirrorless che vorrebbe fare la reflex

come fotografare meglio fotocamera mirrorless da davanti

Il triangolo dell’esposizione

La base principale per sapere come fotografare meglio e quindi ottenere foto più qualitative è sicuramente la conoscenza del triangolo dell’esposizione.

Ma prima di tutto, cos’è l’esposizione?

L’esposizione è la quantità di luce che usiamo per scattare la fotografia.

È quel fattore che potrebbe rendere la foto troppo scura o troppo chiara e quindi difficile da gestire.

In gergo fotografico si dirà quindi che è sottoesposta (troppo scura) o sovraesposta (troppo chiara).

Possiamo dire che l’esposizione è una base teorica assolutamente necessaria per muovere i primi passi nella fotografia professionale.

Senza questa base dovrete rassegnarvi a scattare in modalità automatica, ma perderete gran parte delle possibilità creative che vi offre la fotocamera.

Come fare in modo che l’esposizione sia corretta?

I 3 fattori principali che determinano l’esposizione sono:

  • Tempo di otturazione, o tempo di scatto, ovvero per quanto tempo il sensore della fotocamera sarà esposto alla luce
  • Apertura del diaframma, ovvero quanta luce potrà arrivare al sensore
  • Iso, ovvero la sensibilità del sensore

Che ne dite se li affrontiamo uno ad uno nei prossimi articoli?

Ci aiuteranno a sapere come fotografare meglio e ottenere bellissimi scatti.