Fare scalo a Male, cosa vedere nella capitale maldiviana

Fare scalo a Male, cosa vedere nella capitale maldiviana

21 Gennaio 2019 0 Di Sara S

Avete organizzato un viaggio alle Maldive, ma magari a causa degli orari dei traghetti avete qualche ora libera da spendere nella capitale maldiviana.?

Oppure siete arrivati qui proprio di venerdì, quando i dhoni non fanno servizio e siete costretti ad aspettare il giorno dopo?

O ancora, siete curiosi di vedere come vivono gli abitanti della capitale delle Maldive?

Quindi, cosa vedere durante un breve scalo a Male, la piccola capitale delle Maldive?

In occasione del nostro viaggio, essendo arrivati presto al mattino e dovendo attendere il dhoni pubblico del pomeriggio, abbiamo pensato bene di approfittarne per una visita veloce. Non ci aspettavamo nulla di particolare, eppure ci è piaciuta!

Vi diciamo qui cosa vedere per un breve scalo a Male.


Vedi anche: Come organizzare un viaggio alle Maldive fai da te

Vale la pena visitare Male?

Premessa: non aspettatevi l’isola maldiviana del vostro immaginario, perchè Male è a tutti gli effetti una città.

A tratti caotica, confusionaria, ma anche piacevole, non turistica, sono pochi coloro che dedicano qualche ora alla sua visita.

Se avete qualche ora di scalo fra un volo e l’altro, vale sicuramente la pena farci un giro.

Qualche informazione utile su Male

Con più di 100 000 abitanti in soli 5,80 mq di superficie, Male non può essere che affollata.

Ha infatti una densità altissima, ben 18 000 abitanti per kmq. Solo per fare un paragone, Shanghai ha 4000 abitanti per kmq.

Ecco perché si stanno abbattendo case basse per costruire sempre più grattacieli.

Più che a un’isola maldiviana potrebbe assomigliare a una Manhattan in miniatura!

Come arrivare a Male dall’aeroporto

L’aeroporto Velana di Male (MLE) si trova su un’altra isola rispetto a Male: Hulhule.

Traghetto

Fino ad agosto 2018, l’unico modo per arrivare a Male era con un dhoni, l’imbarcazione tipica maldiviana. I dhoni fanno la brevissima tratta Hulhule-Male e viceversa ogni 15 minuti al costo di 10 rufie o 1$.

Il dhoni attracca a Male nella zona nord-est dell’isola, sul lungomare Boduthakurufaanu Magu. I biglietti si fanno in loco prima di salire.

Taxi

Da agosto 2018 invece, il nuovo Sinamale Bridge, collega fra loro le isole di Hulhumale, Hulhule (aeroporto) e Male direttamente in taxi, molto più veloce.

Chiedete di essere lasciati al mercato del pesce oppure in Piazza della Repubblica.

Dove lasciare i bagagli a Male

Potete approfittare del deposito bagagli dell’aeroporto per visitare comodamente Male.

Cambiate magari anche qualche rufia per gli spostamenti. 

Cosa vedere a Male

Male è divisa in 4 distretti:

  • Machangolhi la zona perlopiù commerciale che occupa il centro sud dell’isola
  • Henveiru la zona degli uffici amministrativi a nord-est 
  • Galolhu la zona residenziale a sud-est
  • Maafannu la zona dei cantieri navali e del porto commerciale a ovest dell’isola.


Il quartiere di interesse turistico è quello di Machangolhi, in particolare nei pressi di Republic Square.

Qui si concentrano negozietti di souvenir, i mercati, il Singapore Bazar con l’artigianato locale e alcuni edifici amministrativi importanti.

Noi abbiamo trovato davvero ottima la mappa di Male con le attrazioni che potete scaricare ad alta risoluzione a questo link.

Ecco un anteprima.

Republic Square

Considerato il centro più turistico di Male, qui potete dare un’occhiata al Presidential Jetty, con i dhoni ancorati sul lungomare.

La gente ama ritrovarsi qui per passeggiare o incontrare gli amici

Sultan’s Park

Poco più indietro della piazza: qui si trova il Museo Nazionale.

Il Museo è quasi interamente dedicato al periodo islamico delle Maldive, con abiti, gioielli reali, pugnali.

Non mancano però riferimenti alla precedente epoca buddista.

Centro Islamico e Friday Mosque

La sua cupola dorata è subito visibile, ospita una moschea imponente dalla capacità di ben 5000 fedeli, la più grande delle Maldive.

Potete visitarla solo al di fuori degli orari di preghiera e solo con abbigliamento consono. Le scarpe vanno lasciate all’esterno

Il mercato del pesce e quello della frutta

Queste sono le prime tappe assolutamente da non perdere!

Il mercato del pesce (Fish Market) è estremamente fotogenico: il pesce viene pulito direttamente sotto ai rubinetti del mercato ed uno spettacolo che non potete perdervi.

pesci in vista sul bancone del mercato

Fate un giro fra i banchi e rimarrete senza parole di fronte agli enormi tonni che vengono caricati sui pick up!

Il mercato della frutta (Local Market) è un vero tripudio di colori e profumi di spezie, non perdetevi l’acqua di cocco fresca.

Qui vendono anche pesce secco e altri snack locali. I venditori, perlopiù ragazzi bengalesi, sono simpaticissimi e faranno sicuramente quattro chiacchiere con voi.

frutta in vendita al mercato di male

Poco dietro i mercato si trovano il Palazzo del Sultano e il Palazzo Presidenziale.

Trovate altre info anche sul sito VisitMaldives.

Il nostro scalo a Male

Percorriamo a piedi il lungomare Boduthakurufaanu Magu notando come Male sia una capitale moderna, con palazzi alti fino a 7 piani.

I motorini si infilano dappertutto e sono a migliaia parcheggiati sul lungomare.

punta delle imbarcazioni maldiviane

Ci addentriamo poi nei vicoli interni, con incroci senza semafori nei quali motorini e auto quasi si sfiorano.

Percorriamo la via dello shopping e dei souvenir per acquistare qualche calamita. Notiamo anche tantissimi negozi di elettronica che espongono decine di macchine da cucire: sarà una passione nazionale? Ci sono anche molti negozi di stoffe.

A metà del lungomare si trova il mercato ortofrutticolo, in cui ci perdiamo fra frutta e verdura di ogni tipo e iniziamo la vacanza con una squisita acqua di cocco.

frutta in vendita al mercato di male

Poco oltre c’è il mercato del pesce, qui gli addetti puliscono il pescato direttamente sotto l’acqua corrente: tutto molto fotogenico.

pulizia del pesce al mercato del pesce di male

Noi siamo passati da qui per fare scorta di frutta al mercato prima di arrivare a Gulhi, l’isola scelta per il nostro soggiorno, e non ci è dispiaciuto.


Vedi anche: Le nostre Maldive fai da te a Gulhi: il paradiso a portata di tasca


E voi avete visitato Male? Vi è piaciuta?