Le nostre Maldive fai da te a Gulhi: il paradiso a portata di tasca

Le nostre Maldive fai da te a Gulhi: il paradiso a portata di tasca

22 Gennaio 2019 14 Di Sara S

Dopo aver capito come organizzare un viaggio fai da te alle Maldive, anche in guesthouse, vediamo le nostre Maldive fai da te a Gulhi: un’isola piccola ma deliziosa. E soprattutto a portata di tasca!

Gulhi fa parte dell’atollo di Male Sud, è raggiungibile in motoscafo in circa 20 minuti.

Oppure via Dhoni, il ferry pubblico maldiviano in 1 ora e 20 minuti al costo di 2$.

In effetti è un’isola abitata, situata poco prima della più famosa e affollata Maafushi.

L’isola misura 225 x 400 m e condivide lo stesso tratto di mare del famoso e costoso resort Anantara.

Si tratta di un’isola giovane turisticamente parlando, quando siamo andati noi contava appena 6 guesthouse.

Maldive fai da te a Gulhi: come arrivare

Dal Vilingili Ferry Terminal, a sud-ovest dell’isola di Male, partono i dhoni per le isole abitate degli atolli di Male Nord e Sud, è sufficiente presentarsi al porto una mezz’oretta prima per fare i biglietti.

Dal 2018 è stato aperto il Sinamalé Bridge fra l’aeroporto sull’isola di Ulhule e l’isola di Male. Potete quindi farvi accompagnare al porto direttamente in taxi, anche se non so quanto vi chiederanno per il trasferimento.

Noi, prima dell’apertura del ponte, abbiamo preso da Hulhule uno dei dhoni che la collegano con Male ogni 15 minuti circa per una decina di minuti di tragitto. Arrivati su Male abbiamo poi preso un taxi per il porto di Vilingili, al prezzo di 30 Rufie (2$).

Non fatevi cogliere alla sprovvista, il primo taxista che abbiamo interpellato, forse pensando di fare il colpaccio della giornata, ci ha chiesto ben 40 $. Per fortuna il secondo invece ci ha chiesto le corrette 30 Rufie.

Il dhoni da prendere è il 309 in direzione Guraidhoo che parte alle ore 15.00 da Male per 22 Rufie (meno di 2$) e torna da Gulhi verso Male alle 8.00.  

Questo ferry arriva a Gulhi in 90 minuti (sono 22 chilometri), poi Maafushi (in 1 h e 45 minuti) e infine Guraidhoo (in 2 h e 25 minuti), ovviamente tutte isole abitate.

Ciò significa che da Guraidhoo o Maafushi è possibile fare una gita in giornata su Gulhi col ferry ma non viceversa.

Attenzione non fa servizio il lunedì e il venerdì.

Se i vostri orari non coincidono con quelli del dhoni potete chiedere alla vostra guesthouse di prenotare un trasferimento in motoscafo. Nel caso di Gulhi noi abbiamo pagato 175$ a tratta – non per persona.

Maldive fai da te a Gulhi: come pagare

In aeroporto avevamo prelevato un migliaio di Rufie per gli acquisti nei minimarket e al mercato di Male.

Invece per pagare la guesthouse e il ristorante abbiamo usato i dollari già cambiati in Italia.

Nella guesthouse è possibile pagare anche con carta di credito.

Maldive fai da te a Gulhi: la guesthouse

Fra le guesthouse visibili su Google maps e prenotabili online, noi abbiamo scelto l’Orchid Island Lodge, prenotato su Booking alla modica cifra di 80$ a notte per la camera doppia in pernottamento e colazione.

La camera singola costa invece 68$, mentre è disponibile anche una camera tripla.

In totale 3 camere, perfettamente pulite e dotate di tutto il necessario per una permanenza confortevole, con bagno privato e acqua calda, anche se non vista mare.

I tre ragazzi che gestiscono la guesthouse sono davvero il massimo della gentilezza, simpatia, sincerità, genuinità e affidabilità. Incarnano lo spirito di questa isola non ancora rovinata dal turismo, ma ancora vera, in cui la vita scorre come ha sempre fatto.

Sono davvero splendide persone che abbiamo apprezzato molto durante tutto il soggiorno. Per l’intera durata della vacanza si sono fatte sempre in 4 per soddisfare ogni nostro desiderio e necessità. Ma senza secondi fini, giusto per il piacere di farlo, di creare un rapporto umano, di scambiare due chiacchiere.

L’Orchid si trova a 30 secondi a piedi dalla bikini beach, la spiaggia riservata ai turisti.

La zona è quella di fronte ai cantieri navali e lontana dalla moschea, quindi non si sentiva assolutamente il muezzin richiamare alla preghiera. 

Edit: Purtroppo ci è giunta voce che la nostra guesthouse ha definitivamente chiuso i battenti, ma se date un’occhio all’isola su Maps noterete che ora ci sono altre guesthouse fra cui scegliere.

Senza contare l’ottimo Tropic Tree Hotel, di cui parleremo dopo.

Gulhi Maldive fai da te stradine di sabbia

Maldive fai da te a Gulhi: il villaggio

Come dicevamo, Gulhi è davvero una piccola isola, ma proprio per questo si arriva subito a sentirsi perfettamente a proprio agio.

Praticamente da subito ci si sente di casa qui, è tutto così familiare.

I locali sono sorridenti e gentili, sono anche grandi lavoratori e sull’isola ci sono dei cantieri navali che abbiamo avuto modo di osservare al lavoro.

Gulhi Maldive fai da te cantieri navali e lavoratori

I vicoli fra le casette sono di sabbia, non ci sono mezzi a motore, a parte forse un paio di motorini.

Gulhi Maldive fai da te passanti nelle stradine dell'isola
Gulhi Maldive fai da te ragazzine con velo islamico sorridono fra loro

Quello che più ci ha fatti sorridere è stato un papà che faceva vestire bene la figlia apposta per venire da me a farsi fare delle foto, che simpatici!

primo piano di una bambina
bambini in posa

Souvenir e minimarket

C’è un mini negozio di souvenir aperto 8.30 – 10, 16.30 – 17, 20.30 – 22. In realtà se chiedete al vostro alloggio di chiamarlo, lui si farà trovare all’ora che volete. Come prezzi, per la poca roba che aveva a noi è sembrato meno caro dei negozi di Male.

Ci sono 3 o 4 minimarket sparsi per il villaggio, più o meno riforniti.

Uno in particolare ci ha salvato la vacanza perché aveva una buona crema solare 40, oltre a tanto altro di cosmetica a prezzi buoni.

Nei minimarket si trovano snack, bibite (ovviamente non alcooliche), gelati, cibo in scatola, pane in cassetta, ma anche pasta se volete cucinare nella guesthouse. Noi lo abbiamo fatto: abbiamo preso un grosso tonno al porto e abbiamo cucinato gli spaghetti per tutti nella cucina della guesthouse: una festa! 

Tutti i minimarket chiudono circa 15/20 minuti ad ogni preghiera quando gli uomini si recano a pregare in moschea.

Purtroppo i maldiviani non sono riconosciuti per la pulizia/cura dell’ambiente, un po’ sparse ovunque sull’isola ci sono bottiglie di plastica e altra paccottiglia o cartaccia.

In alcune zone dell’isola si nota il crollo delle barriere antierosione che non sono state risistemate.

Per fortuna però la bikini beach è pulita e perfetta, o se il mare portava a riva qualcosa lo mettevamo noi nel cassonetto.

Gulhi Maldive fai da te spiaggia bianca e laguna azzurra

Maldive fai da te a Gulhi: dove mangiare

Colazione

Compresa nel prezzo della guesthouse viene servita una colazione continentale alla tedesca: toast con marmellate/burro in monoporzioni, omelette, salsiccia, succo confezionato, the o caffè. Noi non amiamo particolarmente il genere e abbiamo chiesto di adattarla alle nostre esigenze.

Abbiamo cercato frutta sull’isola ma nessuno dei minimarket al nostro arrivo aveva papaya o banane, solo mele e arance.

Per fortuna avevamo fatto una puntatina al mercato ortofrutticolo di Male la mattina prima di arrivare a Gulhi e avevamo caricato banane, 4 grosse papaye e 5/6 manghi. Così le prime mattine abbiamo chiesto succo di arancia spremuto e abbiamo tagliato la nostra frutta, mentre con toast e omelette preparavamo lo spuntino per metà mattina.

In previsione della fine delle nostre scorte abbiamo chiesto se riuscivano a far arrivare tale frutta (perché a quanto pare lì frutta non ne mangiano molta) e nel giro di 2/3 giorni siamo stati accontentati con una nuova papaya ogni mattina!!


Vedi anche: Scalo a Male, cosa vedere nella capitale maldiviana

frutta in vendita al mercato di male

Pranzi e cene

Fino a qualche mese fa l’hotel aveva anche un cuoco, che era il fratello di uno dei 3 ragazzi. Purtroppo ora non lavora più lì perché è diventato chef in un resort, quindi non c’è un servizio di cucina interna per i pasti.

stradine di sabbia su isola maldiviana

In compenso la guesthouse ha una sorta di “convenzione” col vicino bar “Surfista”.

Ciò significa che si può ordinare al bar direttamente dalla guesthouse e far arrivare il tutto per consumarlo presso l’area colazione dell’Orchid senza costi aggiuntivi.

Abbiamo usufruito di tale servizio un paio di volte ma non abbiamo apprezzato i piatti, troppo burro fritto.

Poi abbiamo scoperto il Tropic Tree Hotel dalla parte opposta dell’isola di fronte alla seconda spiaggia. Affitta delle belle camere (un po’ sopra al nostro budget) e ha un ristorante interno con menu à la carte aperto anche ai non ospiti.

La cucina del Tropic Tree Hotel

A pranzo e cena abbiamo sempre mangiato qui: facendo sempre attenzione alle disponibilità di pesce fresco del giorno non si sbaglia.

Noodles davvero ottimi e non burrosi, patate fritte buonissime, red snapper grigliato a volontà e poi gli spaghetti (stranamente) davvero deliziosi e cucinati alla perfezione, senza contare l’immancabile insalata di cetrioli con gamberetti. 

Prezzi davvero ottimi, abbiamo sempre speso intorno ai 10$ a testa mangiando a sazietà. 

Il personale è molto gentile anche se a volte il servizio può essere lento, probabilmente perché danno la precedenza agli ospiti dell’hotel.

Abbiamo anche quasi sempre pagato con carta di credito senza commissioni ne costi aggiuntivi.

Maldive fai da te a Gulhi: la spiaggia

Alcune isole locali (non tutte) mettono a disposizione dei turisti una spiaggia chiamata “bikini beach” in cui è possibile stare in costume.

A Gulhi la spiaggia riservata ai turisti è la più bella dell’isola. Molto lunga rispetto alla grandezza totale dell’isola e assolutamente poco affollata, anzi, noi i primi giorni eravamo quasi soli.

Sabbia corallina bianchissima e finissima che non scotta neanche a mezzogiorno.

Gulhi Maldive fai da te spiaggia bianca e laguna azzurra
Gulhi Maldive fai da te spiaggia bianca e laguna azzurra

La spiaggia si anima molto di venerdì, quando i locali fanno festa e magari arrivano in giornata da altre isole per divertirsi in spiaggia, ma noi siamo stati comunque in costume.

bambini in acqua

Le guesthouse generalmente dispongono di ombrelloni e sdraio a uso gratuito per i propri ospiti.

La laguna antistante la spiaggia ha colori mozzafiato, è fantastica per stare a mollo, la temperatura dell’acqua è caldissima, trasparente come il cristallo.

È possibile entrare in acqua senza scarpette, la sabbia è fine e abbondante.

Gulhi Maldive fai da te spiaggia bianca e laguna azzurra

L’acqua cambia colore in base al momento della giornata, ma rimane sempre stupenda, soprattutto dal mattino fino alle 16, perchè poi il sole tramonta dal lato opposto dell’isola e quindi la spiaggia va in ombra.

Ci sono anche dei kayak a disposizione gratuitamente.

Di tutti i viaggi fatti finora questa è la spiaggia con la laguna più bella e piacevole mai vista.

Gulhi Maldive fai da te kayak su spiaggia bianca e laguna azzurra

Maldive fai da te a Gulhi: la barriera corallina

In 10 minuti a nuoto si arriva alla barriera, soprattutto la zona “blu”, dove la barriera scende.

L’abbiamo percorsa in diversi orari trovando sempre nuovi pesci. Il corallo qui è un po’ rovinato in alcuni punti ma la vita marina è molto presente.

In base alla visibilità (dipende dai giorni) qui abbiamo potuto ammirare, oltre ai tantissimi pesci di barriera di tutti i colori e forme, una grossa tartaruga, diversi barracuda anche piuttosto grandi, un pesce scorpione, un’aquila di mare, gli squaletti di barriera (che si aggirano di più verso la sinistra della spiaggia dove ci sono i resti di un vecchio porto).

Quasi tutte le mattine i delfini si aggirano in questo tratto di mare in branchi anche di 20/30 esemplari e abbiamo avuto la fortuna di vederli nuotare a 2 metri da dove eravamo noi a fare snorkeling.

Gulhi Maldive fai da te coppia nella laguna azzurra

Maldive fai da te a Gulhi: le escursioni

Con la guesthouse abbiamo fatto le escursioni di snorkeling e alla sandbank, mentre la fishing trip mio marito l’ha fatta con il Tropic Tree perché in questo modo il ristorante ci avrebbe cucinato il pescato la sera stessa.


Vedi anche: Escursioni da Gulhi: sandbank e vita marina delle Maldive.

Gulhi Maldive fai da te donna su sandbank spiaggia bianca e laguna azzurra

Altre escursioni possibili sono tutte quelle che vi vengono in mente, anche visitare i resort, la vicina Maafushi, fare surf.

Chiedete ai ragazzi, e proponete anche voi quello che volete fare, a che ora, come volete organizzare la giornata, offrono piena flessibilità e disponibilità per qualsiasi cosa vi venga in mente.

E cosa dire dei magnifici tramonti! Uno più bello dell’altro!

Gulhi Maldive fai da te tramonto sul mare
spiaggia bianca e laguna azzurra 3 persone
Ciao da noi!