Cosa vedere a Cassis e dintorni

Cosa vedere a Cassis e dintorni

25 Aprile 2022 0 Di Sara

Se siete arrivati fin qui, è sicuramente per poter visitare le meravigliose Calanques, ma perché non dare un’occhiata anche al loro punto di partenza? Cassis è una piccola città portuale davvero adorabile che non potrete non amare. Ma cosa vedere a Cassis e dintorni?

Rispondiamo a questa domanda e vi portiamo con noi a visitare la zona di Cassis.

Vedi anche: Guida alla visita delle Calanques – prossimamente online

Parliamo di Cassis

Nonostante la sua poca notorietà da noi, Cassis è una cittadina vivace e dinamica.

A meta del XIX secolo era un attivo porto industriale e vide il passaggio di Virginia Woolf e Winston Churchill alla ricerca di un po’ di tranquillità.

Possiamo dire che la tranquillità non è più la sua caratteristica principale.

Basta vedere le folle ai ristoranti del porto, con prezzi di tutto rispetto e la grande quantità di giovani che la frequentano per capire che siamo in un’altra Saint Tropez, immersa in una natura spettacolare.

Fra bianche scogliere e filari di vigneti, non potrete non apprezzarla, in particolare alzando lo sguardo al bellissimo castello sulla roccia.

La sera poi, le casette colorate del porto si illuminano, specchiandosi nell’acqua che si tinge di rosso, per un effetto molto carino.

Cosa vedere a Cassis case illuminate con barche

Dove si trova

Siamo nella regione del Var, in Provenza, a poca distanza da Marsiglia, Cassis è proprio di fianco al Parc national des Calanques.

Cosa vedere a Cassis

Il modo migliore per godersi questa piccola città quasi interamente pedonale è quello di percorrerne le viuzze a piedi.

Il centro storico mantiene un’atmosfera d’altri tempi.

Di giorno potrete fare tappa alla Chiesa di San Michele e al Four Banal, che ospita mostre sulle tradizioni provenzali.

Dopo aver ammirato i graziosi edifici della Biblioteca e del Municipio, potrete vedere le vestigia archeologiche scoperte al largo di Cassis al Musée Municipal Méditerranéen d’Arts et Traditions Populaires, come anche quadri, vecchi arredi e anfore.

L’ufficio del turismo propone anche delle escursioni a piedi per riscoprire il centro storico, il porto e il quartiere “borghese”.

La Fondazione Camargo, poi, propone la visita dei suoi giardini fronte mare, gratuitamente.

Per chi avesse letto il poema di Frédéric Mistral poi, anche la statua di Calendal, il pescatore di acciughe di Cassis, all’ingresso del porto.

Purtroppo il castello è proprietà privata (B&B di lusso) e non è accessibile ma è comunque una visione molto bella dal basso del porto.

Cosa vedere a Cassis veduta del castello dal basso

Il tramonto, poi, vi regalerà una luce meravigliosa fra le barche ormeggiate al porto e quando la sera le luci della città si accendono scoprirete che è molto più vivace di quello che pensavate.

Le strette stradine ospitano i tavolini dei ristoranti, ma se volete stare più larghi e comodi avrete l’imbarazzo della scelta anche al porto.

barche con case
Cosa vedere a Cassis lungomare con bancarelle

Vedi anche: I 5 luoghi più instagrammabili della Provenza

Cosa vedere a Cassis: le spiagge

Potrete scegliere fra la spiaggia cittadina, la Plage de la Grande Mère, di fianco al porto, un po’ affollata di solito, oppure la Plage du Bestouan, poco prima dell’imboccatura del porto.

Poco più a sud troverete altre due belle spiagge: Plage du Corton e Plage de l’Arène.

Entrambe sono visibili dall’alto delle falesie di Cap Canaille.

L’acqua è cristallina e splendida.

Cosa vedere a Cassis spiaggia cittadina
Cosa vedere a Cassis spiagge viste dall'alto

Le opzioni per visitare le Calanques

Le bellissime Calanques fra Cassis e Marsiglia sono visitabili via mare oppure via terra.

Potrete scegliere fra una comoda gita in battello oppure un meno comodo percorso di trekking.

Tutti i dettagli nell’articolo dedicato.

Vedi anche: Guida alla visita delle Calanques – prossimamente online

vista delle scogilere

Dove alloggiare a Cassis

Potrete scegliere fra molte soluzioni di alloggio a Cassis, anche se non sempre a prezzi accessibili.

Valutate molto bene la vicinanza al centro perché, soprattutto in alta stagione, i parcheggi che servono la città si riempiono molto in fretta, sarebbe quindi meglio essere abbastanza vicini da potersi spostare a piedi.

All’ingresso in città troverete i vari parcheggi con le indicazioni dei posti rimanenti, ma in estate già alle 9.30 potreste trovarli tutti al completo.

Noi, per alloggiare vicino al centro senza vendere un rene abbiamo scelto di alloggiare al campeggio cittadino.

Camping les Cigales è un po’ un porto di mare ma è servito perfettamente allo scopo, tantopiù che di fronte al campeggio c’è anche una fermata dell’autobus.

campeggi in Provenza

Vedi anche: La nostra guida ai campeggi in Provenza

Dove mangiare

Aspettatevi prezzi elevati con menu intorno ai 26€ a persona per una combinazione di un paio di piatti.

Questo è valido sia all’interno del centro storico sia sul porto.

Noi desideravamo cenare vista mare e abbiamo quindi scelto un ristorante nella zona del porto che offriva il menù senza il dolce a 22€ a persona.

Oustau de la Mar

Questo ristorante ha soddisfatto le nostre aspettative con piatti presentati molto bene e anche molto buoni, sicuramente lo consigliamo.

piatto di carne

Cos’altro fare nei dintorni di Cassis

La Route des Crêtes e Cap Canaille

Fra i must dei viaggiatori che arrivano qui, sicuramente l’itinerario panoramico della Route des Crêtes è da non perdere.

La strada tutta tornanti si snoda fra Cassis e La Ciotat con panorami a strapiombo su un mare azzurrissimo.

La parte più bella è quella iniziale con la visuale meravigliosa delle spiagge a sud di Cassis da Cap Canaille, una falesia di 400 m a picco sul mare.

Un panorama da non perdere

Cosa vedere a Cassis panorama da cap canaille
Cosa vedere a Cassis vista della spiaggia dall'alto

Marsiglia

Terza città più grande della Francia, Marsiglia sicuramente ha molto da offrire, non solo nel rinomato Vieux Port, in cui cenare a base di bouillabaisse, ma anche nelle isole su cui si affaccia, le Iles de Frioul.

Ad esempio Chateau d’If è l’isola dove è stato ambientato il Conte di Montecristo di Dumas.

Aix en Provence

Autentica città provenzale, Aix-en-Provence colpisce per la tranquillità che vi si respira, noi l’abbiamo apprezzata molto.

veduta della chiesa con lampione

Vedi anche: Una giornata a Aix-en-Provence: il nostro itinerario

persona su panchina al tramonto