Cosa vedere a Jaisalmer, la città d’oro del Rajasthan

Cosa vedere a Jaisalmer, la città d’oro del Rajasthan

15 Agosto 2022 0 Di Sara

Fra le città del Rajasthan, Jaisalmer è probabilmente la più lontana da raggiungere. Qualunque ora di viaggio verrà però ripagata dalla vista di questa città dai colori caldi che sembra uscita da una fiaba. Se volete sapere cosa vedere a Jaisalmer venite con noi alla scoperta della città d’oro del Rajasthan.

Parliamo di Jaisalmer

Come descrivere Jaisalmer? Una città d’oro che sembra spuntare direttamente dal terreno, dello stesso colore del deserto che la circonda.

L’arenaria color miele con cui è stata edificata si accende al tramonto, regalando emozioni indimenticabili.

Una città sospesa nel tempo, impreziosita dalle magnifiche Haveli riccamente decorate e dominata da una fortezza che è anche una città nella città, eppure sembra un castello di sabbia dorata.

Perdervi nei vicoli sarà il vostro passatempo preferito, per poi poter ammirare un tramonto magnifico su Gadisar Lake.

Cosa vedere a Jaisalmer suonatore di strada

Dove si trova Jaisalmer

Come un miraggio in mezzo al deserto, Jaisalmer si trova nel cuore del deserto del Thar, vicino al confine col Pakistan.

Circa 300 km la separano sia da Bikaner che da Jodhpur, dovendo mettere in conto varie ore di strada.

Un po’ di storia

Fondata nel 1156 da Jaisal, un capo rajput del clan dei Bhatti, la sua dinastia governò la città per quasi un millennio, fino all’indipendenza dell’India nel 1947.

La prosperità della città fu assicurata grazie alla sua posizione strategica lungo le piste carovaniere verso l’Asia Centrale.

Anche se tale centralità si perse con lo sviluppo dei commerci marittimi e delle linee ferroviarie del governo britannico, la città ora si regge sul turismo, l’energia eolica e le installazioni militari.

Cosa vedere a Jaisalmer donna che vende

Cosa vedere a Jaisalmer: come arrivare

Aereo

Stagionalmente era disponibile un collegamento con Delhi via BIkaner, ma è poco affidabile e al momento non pare neanche attivo.

Verificate nei principali siti di ricerca voli.

Driver

Arrivando qui con un driver, come abbiamo fatto noi, potrete farvi accompagnare anche alle porte del deserto per ammirare il tramonto.

Noi non avevamo intenzione di pernottarvi, ma solo di ammirare il tramonto dalle dune. Purtroppo una tempesta di sabbia e acqua ha rovinato i nostri piani.

Treno

L’esperienza “must” dell’India, Jaisalmer è servita da treni provenienti da Delhi (18h), Bikaner (6h), Jaipur (12h), Jodhpur (6h).

Bus

Oltre alle provenienze simili a quelle del treno, anche da Ajmer.

L’autostazione si trova in Shiv Rd.

Vedi anche: Cosa vedere a Jodhpur: la città blu dell’India

Cosa vedere a Jaisalmer: come muoversi

Anche qui è d’obbligo contrattare per le corse in autorisciò.

Il centro di Jaisalmer è facilmente visitabile a piedi, ma per arrivare a Gadisar Lake un tuk tuk è più comodo.

panoarama del forte

Dove alloggiare a Jaisalmer

Durante le nostre ricerche di alloggio a Jaisalmer avevamo sentito parlare della possibilità di pernottare nel Forte, ma anche del fatto che tale opzione fosse dannosa per la conservazione di questa zona storica.

Abbiamo quindi cercato alloggio al di fuori del forte.

Ci sono varie opzioni molto suggestive a poca distanza dal forte, sempre all’interno della zona centrale della città a nord di Gadisar Rd, racchiusa da mura.

Considerate che il centro cittadino è proprio costituito dal Forte e dalla città vecchia poco più a nord, all’interno delle mura esterne della città.

Cosa vedere a Jaisalmer vista del forte

La nostra scelta: Hotel Helsinki House

Alla ricerca di risparmio ma anche di fascino indiano, abbiamo optato per quella che, nonostante il nome “nordico” è a tutti gli effetti una Haveli tradizionale dalla facciata meravigliosamente decorata e intagliata. La comodità per noi stava proprio nella posizione, praticamente equidistante sia dal Forte che da Gadisar Lake. In questo modo potevamo muoverci comodamente anche a piedi verso entrambi.

Senza contare la comodità di poter essere accompagnati dal driver proprio all’ingresso, essendo al di fuori della città vecchia pedonale.

Hotel Helsinki House si trova infatti subito a sud di Gadisar Rd, fuori dalle mura cittadine, a circa 15 minuti a piedi dal Forte e agli stessi 15 minuti a piedi da Gadisar Lake, anche se noi abbiamo usato degli autorisciò per fare le tratte.

Nonostante non fosse proprio in centro città, Il fascino delle camere Deluxe ci aveva incantati fin dalle prime foto, insieme al prezzo estremamente interessante, nel nostro caso ben 26€ a notte per la camera Deluxe.

Hotel Helsinki House non ha deluso le nostre aspettative!

Fra l’altro dal roof top dell’hotel si gode anche una splendida vista del forte.

Un alloggio sicuramente da consigliare, al di fuori del caos e del traffico della città vecchia.

Vedi anche: Dove dormire a Jaisalmer: Hotel Helsinki House

cortile di hotel haveli

Dove mangiare a Jaisalmer

Durante il nostro viaggio in India non ci siamo fidati a provare lo street food, quindi su quello non possiamo aiutarvi.

A parte le cene, fantastiche, del nostro hotel, abbiamo pranzato presso una bella Haveli non lontano dalla zona dei bazaar, a nord del Forte: Hotel Pleasant Haveli.

La terrazza sul tetto è splendida per consumare i pasti e abbiamo assaggiato una baingan bharta (crema di melanzane affumicate) decisamente superlativa.

interno di ristorante

Quanti giorni dedicare a Jaisalmer

Jaisalmer merita una giornata: visitare il Forte vi porterà via un paio d’ore, poi potrete gironzolare all’interno delle mura è fare un po’ di shopping prima di dirigervi verso le più belle Haveli da visitare e la zona dei bazar.

Nel pomeriggio potrete spostarvi verso Gadisar Lake per ammirare il tramonto e la giornata sarà già finita!

Se avete un’altra mezza giornata potrete regalarvi un tour sulle dune del deserto del Thar, oppure fare un secondo pernottamento nel deserto.

Noi ci eravamo programmati per arrivare nel tardo pomeriggio a Khuri e ammirare il tramonto da lì prima di arrivare al nostro alloggio a Jaisalmer, ma purtroppo una tempesta di sabbia e acqua proprio al tramonto ha nascosto la vista del sole.

Cosa vedere a Jaisalmer vista delle mura

Cosa vedere a Jaisalmer: Jaisalmer Fort

L’area del Forte di Jaisalmer, in posizione rialzata rispetto al resto della città, ha una forma di triangolo con la punta verso il basso ed è una vera città nella città.

Ospita circa 3000 persone, un quarto della popolazione della città, con delle mura perimetrali dalla lunghezza totale di 5 km, alte 9 metri.

L’unico accesso al forte è quello di Gopa Chowk, con una salita a zig zag a partire dalla piazza, oltrepassando quattro porte maestose.  

Il Forte, accessibile gratuitamente, ospita il palazzo del Maharawal, o Fort Palace, a pagamento, ma anche case, templi, negozietti, guesthouse e ristoranti in un dedalo di vicoletti tutti da scoprire.

Costruito nel 1156 da Jaisal, il forte vide numerose battaglie.

Attualmente soffre la mancanza d’acqua.

Cosa vedere a Jaisalmer bazar

Fort Palace

Il Fort Palace o Palazzo del Maharawal, fu costruito sopra la quarta porta, la Hawa Pol, per essere la residenza dei maharaja.

Alto ben 7 piani, si trova in posizione dominante sul forte, con una serie di stanze collegate fra loro e una vista incredibile sulla città sottostante.

Ospita il Jaisalmer Fort Palace Museum & Heritage Center, con ingresso a pagamento e audioguida disponibile in 6 lingue della durata di 90 minuti (l’italiano non è compreso). Sovrapprezzo per le fotocamere.

Portatevi un documento da poter lasciare come cauzione.

cortile del forte
signore sulle scale

Templi giainisti

All’interno del forte troverete un complesso di 7 templi giainisti in arenaria ocra, tutti collegati fra loro.

La loro costruzione risale al XV e XVI secolo, le decorazioni sono magnifiche e molto dettagliate.

Valgono le solite raccomandazioni per entrare in questi luoghi di culto: niente oggetti in pelle (scarpe, borse, portafogli, cinture), niente sigarette, cibo e bevande.

L’ingresso è a pagamento con sovrapprezzo per le fotocamere.

palazzo dei maharaja

Cosa vedere a Jaisalmer: la città sottostante

Nella città bassa, oltre ad andare alla ricerca di magnifiche Haveli riccamente intarsiate, potrete passeggiare nei bazar del Bhatia Market e perdervi fra i negozietti.

Patwon ki Haveli

Ecco la Haveli più grande e famosa di Jaisalmer, dei primi dell’Ottocento.

Si tratta in realtà di ben 5 Haveli con ingressi separati ma collegate internamente fra loro per un effetto d’insieme davvero sorprendente.

Alta 4 piani con un tetto a terrazza, la facciata di questa Haveli è un tripudio di decori dorati e finestre filigranate, cornicioni scolpiti, balconate e archi in stile bengalese.

Insomma una delizia per gli occhi: sembra di ammirare un merletto color miele assolutamente perfetto nella sua fattura. Eppure si tratta di pietra, arenaria per l’esattezza.

All’interno si trova anche un museo che ricostruisce la vita quotidiana di Jaisalmer nel XIX secolo, ma il biglietto d’ingresso ci è sembrato caro e non siamo entrati.

Ci siamo limitati ad ammirarla dall’esterno, anche se si dice che la vista dalla sua terrazza sia fra le più belle della città.

Cosa vedere a Jaisalmer balconi intarsiati
Cosa vedere a Jaisalmer decori su pietra

Altre Haveli

Possiamo menzionare Nathmal ki Haveli, sempre a pagamento, residenza di un ministro del maharawal.

La sua facciata ha motivi floreali, uccelli, elefanti, soldati, mentre l’interno ha pitture miniate.

Salim Singh ki Haveli, sempre a pagamento, apparteneva al primo ministro di inizio Ottocento.

In facciata mensole scolpite a forma di pavone e un tetto ad arcate.

Insomma di che affascinare tutti i visitatori e gli appassionati di archittettura in particolare.

Cosa vedere a Jaisalmer decorazioni nella pietra

Cosa vedere a Jaisalmer: fuori dalle mura

Gadisar Lake

Impossibile non menzionare questo lago artificiale disseminato di “isole” di pietra di ghat e padiglioni a cupola.

In questo luogo la famiglia reale veniva ad ammirare lo spettacolo dei temporali monsonici sul lago.

Attualmente ospita eventi e festival, ma potete anche scivolare sulle sue acque placide con una barchetta a remi.

Noi ci siamo fermati qui ad ammirare il tramonto, tralasciando Vyas Chhatri.

Cosa vedere a Jaisalmer tramonto sul lago
Cosa vedere a Jaisalmer padiglioni sul lago

Vyas Chhatri Sunset Point

Dal lato opposto di Jaisalmer rispetto a Gadisar Lake, su una collina, ospita un luogo famoso per i suoi chhatri in arenaria dorata e la vista magnifica su Jaisalmer al tramonto.

Si tratta di un vecchio cimitero brahamano, molto suggestivo, con colonne decorate, dedicato a Vyasa, l’autore del grande poema epico indù Mahabharata.

Cosa vedere a Jaisalmer: musei

Possiamo menzionarne due.

Il Desert Cultural Centre & Museum rievoca la storia dei principati del Rajasthan con mostre dedicate agli aspetti culturali della regione. Non mancano video di musica tradizionale, un tempio mobile e un rotolo dipinto sulla storia di un eroe popolare del Rajasthan, Pabuji.

Di sera ospita spettacoli di marionette.

Il Thar Heritage Museum espone una collezione di turbanti, strumenti musicali, fossili e utensili da cucina.

Cosa vedere a Jaisalmer mariomette

Cosa vedere nei dintorni di Jaisalmer: Bada Bagh

A circa 5 km da Jaisalmer, Si tratta di un complesso di giardini con cenotafi reali molto suggestivi, soprattutto all’alba e al tramonto.

Cosa vedere nei dintorni di Jaisalmer: i safari nel deserto

Fra le attività più gettonate possiamo sicuramente menzionare i safari a bordo di cammello nel deserto del Thar.

Che siano di 2 ore, una notte o una settimana, hanno decisamente il loro fascino.

Noi non possiamo darvi consigli in merito perché non abbiamo fatto tour, ma abbiamo sentito le opinioni entusiastiche del tour organizzato dal nostro hotel.

Se non volete pernottare nel deserto ma solo ammirare il tramonto, potete dirigervi verso Sam o Khuri.

Altre opzioni per fare i tour nel deserto le trovate a Bikaner.

deserto e cammelli

Sam Sand Dunes

Famoso per le sue dune di sabbia, da qui potete entrare nel deserto direttamente a piedi.

Normalmente abbastanza affollato, è purtroppo un luogo molto turistico, ecco perché molti optano per la più lontana Khuri.

Fate attenzione ai prezzi esosi richiesti per i brevi tour a dorso di cammello.

carretto nel deserto

Khuri

A 45 km da Jaisalmer, Khuri può essere una buona alternativa all’affollata Sam, soprattutto se non amate i viaggi organizzati.

Il villaggio è un po’ fuori dal mondo, ma a poca distanza, le dune.

Aspettatevi di ricevere proposte di tour abbastanza insistentemente.

cammello nel deserto

In conclusione

Jaisalmer, nonostante possa sembrare una tappa lontana da tutto e da tutti, merita la sua fama e vale la pena includerla nel vostro itinerario, ad esempio fra Jodhpur e Bikaner.

Da assaporare con calma e soprattutto al tramonto.

Cosa vedere a Jaisalmer barbiere

Vedi anche: Superare la paura dell’India: si può? Come?