Visita a Vittoriosa, Cospicua e Senglea: le “Tre Città” di Malta

Visita a Vittoriosa, Cospicua e Senglea: le “Tre Città” di Malta

23 Novembre 2020 4 Di Sara S

Last Updated on 24 Novembre 2020 by Sara S

Una visita a Malta non può dirsi completa senza l’esplorazione del Grand Harbour. Ma oltre a La Valletta, sul Grand Harbour si trovano le cosiddette “Tre Città”: una visita a Vittoriosa, Cospicua e Senglea sarà l’occasione anche per poter ammirare La Valletta da un altro punto di vista.

Allora che ne dite, andiamo insieme a visitarle?


Vedi anche: Malta in inverno: perché scegliere questa stagione e cosa fare

Da dove ammirare la veduta d’insieme delle Tre Città

Nell’articolo su La Valletta parleremo degli Upper Baracca Gardens, ed è proprio da qui che potete ammirarle tutte insieme.

La balconata di questi giardini è un punto di vista assolutamente mozzafiato sul Grand Harbour e già da qui potete farvi un’idea dell’estensione delle Tre Città.

Le fortificazioni che potete ammirare da qui vi daranno già l’idea dell’importanza strategica di queste città già dai tempi dei Cavalieri di Malta.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea vista dall'alto della baia

Visita a Vittoriosa, Senglea e Cospicua: un po’ di storia

Vittoriosa, chiamata anticamente Birgù, è la città prescelta nel 1530 dai Cavalieri dell’Ordine di Malta provenienti da Rodi.

Il Gran Maestro Jean Parisos de la Valette, dopo il Grande Assedio del 1565 sostituisce poi Vittoriosa con La Valletta, più facile da difendere, ma il suo sviluppo non si ferma.

L’antica Cospicua, chiamata Bormia, sorge nel XVII secolo ed entra nella linea di difesa delle Cottonera Lines: le linee di difesa a protezione delle città del Grand Harbour.

All’inizio del XVIII sembra che questo fosse il sito meglio difeso del Mediterraneo.

Visita a Vittoriosa, Senglea e Cospicua: come arrivare

In auto

Noi a dicembre abbiamo trovato parcheggio direttamente all’ingresso di Vittoriosa e da qui abbiamo visitato le Tre Città, che sono contigue, e abbiamo preso il traghetto per La Valletta.

mura di vittoriosa

In barca

Un servizio di traghetti gestito da Valletta Ferry Services collega La Valletta a Cospicua.

Un altro servizio di gondole a motore collega invece La Valletta a Vittoriosa.

Visita a Vittoriosa, Cospicua e Senglea

Il modo migliore per esplorare questa zona è inoltrarsi nei vicoli, salire sulle mura, ammirando le case antiche color miele e i tradizionali balconi chiusi colorati.

Botteghe storiche vendono anche oggetti antichi, mentre potreste essere fortunati e riuscire ad osservare un costruttore di barche al lavoro come abbiamo potuto fare noi.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea artigiano al lavoro per costruire una barca in officina

Arrivando poi all’estremità dei promontori, potrete ammirare l’intera baia.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea porto con barche

Vittoriosa

Vittoriosa è la più piccola, la più antica e la più ricca di storia delle Tre Città.

Conserva infatti testimonianze ancora ben conservate del suo passato come dimora dei Cavalieri dell’Ordine di Malta: le antiche Auberges sono ancora in piedi, insieme a chiese, palazzi e mura.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea facciata palazzo

L’ingresso dalle possenti mura ve ne farà apprezzare l’estensione: sono veramente massicce.

Le porte di ingresso prendono il nome dalle langues di chi le difendeva: Poste de Provence, Poste de Castille… colpiscono per le mura possenti e il panorama dall’alto di esse.

Iniziamo dalle mura.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea mura di vittoriosa

Malta at War Museum

malta at war museum

Una vecchia caserma di Polizia ospita questo museo che, al di là delle testimonianze storiche, colpisce per la possibilità di visitare i rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale.

Una vera e propria città sotterranea: un labirinto di gallerie.

Proseguendo verso Vittoriosa Square si incontra l’Inquisitor’s Palace

Inquisitor’s Palace

Sede dell’inquisizione di Malta dal 1574, riporta le testimonianze di quel periodo buio, fino alla sua chiusura da parte di Napoleone.

Da qui potete proseguire verso la Norman House e percorrere Triq Hilda Tabone alla ricerca delle Auberges dei Cavalieri.

Auberges dei Cavalieri

Le Auberges erano le strutture preposte ad accogliere e nutrire i cavalieri, divise per langues.

Tornando verso Vittoriosa Square troverete l’Auberge de Castille e Portugal, quindi l’Auberge de France e poi l’Auberge d’Auvergne e Provence.

Cercate anche le indicazioni per Auberge d’Angleterre e Auberge d’Allemagne: di questa rimane solo una targa sul muro.

Arrivati in Vittoriosa Square, il Monumento alla Vittoria fu eretto nel 1705 in memoria del Grande Assedio.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea vittoriosa square

La statua di San Lorenzo invece risale al 1880

A poca distanza anche la Chiesa di San Lorenzo, di fronte al Freedom Monument.

Poco lontanto merita una visita anche il Museo Marittimo.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea chiesa di vittoriosa

Maritime Museum of Malta

Qui potrete scoprire la storia della marineria maltese, soprattutto per quanto riguarda gli ultimi 2 secoli, compresa la HMS Hibernia.

Proseguendo verso Il Birgu Belvedere e poi fino all’Auberge d’Italie arriverete a Fort St. Angelo.

Fort St. Angelo

Piazzaforte strategica già nell’828, Fort St. Angelo sarà la dimora dei Gran Maestri dell’Ordine dei Cavalieri dal 1530 al 1574.

Passa in seguito da prigione a quartier generale della Royal Navy.

Tornando indietro costeggiando il porto siamo pronti per la prossima delle Tre Città: Cospicua.

Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea balconi maltesi

Cospicua

La passeggiata lungo il porto è molto piacevole, soprattutto al tramonto.

Cospicua è un a zona prettamente commerciale, con minimarket, ristoranti e snack, ma anche bar e pastizzerie.

Da qui partono i traghetti per la Valletta.

Degna di nota sicuramente è la Chiesa dell’Immacolata Concezione, coi sui dipinti di pittori maltesi.

Allontanandovi dal porto troverete i Bormla Gardens, ma Cospicua è perlopiù un punto di contatto verso Senglea e le sue mura.

 Visita a Vittoriosa Cospicua e Senglea chiesa di senglea

Senglea

Le vie di Senglea si sviluppano in un reticolo regolare, affaciandosi sui due lati della stretta penisola che si inoltra nel Grand Harbour, con viste su Vittoriosa e La Valletta.

Le due chiese principali di Senglea sono St. Philip Neri e St. Julian, ma non dovete assolutamente perdervi, in particolare, il panorama dai Safe Haven Gardens.

Si tratta di un piccolo giardino pubblico proprio sulla punta estrema di Senglea che sembra fatto apposta per godere di relax e tranquillità con una vista magnifica.

vista su la valletta
Vista su La Valletta da Senglea