10 cose da non perdere a Moorea

10 cose da non perdere a Moorea

22 Marzo 2021 6 Di Sara S

Certamente è difficile ridurre tutto quello che c’è da fare su quest’isola in pochi paragrafi, ma ci proviamo lo stesso. Ecco quindi le 10 cose da non perdere a Moorea.

Siamo sicuri che rimarrete sorpresi da molte di quelle che elencheremo.

Spesso si pensa che la Polinesia Francese sia una destinazione prettamente di mare. Nulla di più sbagliato!

Chissà che dopo questo articolo cambierete idea.

Partiamo!


Vedi anche: Guida a Moorea, l’isola gemella di Tahiti

Vedi anche: Come organizzare un viaggio in Polinesia Francese fai da te


10 cose da non perdere a Moorea: dedicarsi alle sue numerose attività acquatiche

Le mettiamo per prime perché le attività acquatiche sono sicuramente le più rappresentative a Moorea, poi sono tantissime!

Vediamone alcune.

Tour in barca

Fra le attività proposte dai vari operatori c’è la possibilità di osservare i delfini, esplorare la laguna circostante Moorea, incontrare squali di diversi tipi e razze, oltre a pranzare su un motu privato.

Rimane quanto detto per le analoghe escursioni di cui abbiamo parlato per Bora Bora: la pratica del feeding è generalmente incoraggiata, scegliere un operatore maggiormente rispettoso dell’ambiente potrebbe fare la differenza.


Vedi anche: Polinesia Francese: 10 cose da non perdere a Bora Bora

10 cose da non perdere a Moorea barca a bilanciere a lato della spiaggia

Snorkeling

Avrete la possibilità di fare snorkeling pur non prendendo parte ai tour. Dove?

Ad esempio nel braccio di mare fra Pointe Hauru e i motu al largo, facendo attenzione alle correnti, oppure da Tema’e Beach.

Altro punto apprezzato, anche se non da tutti a causa delle implicazioni etiche per gli animali, è anche il Lagoonarium.

Noi personalmente, avendo già fatto l’esperienza a Bora Bora ci siamo astenuti.

Anche perché le isole Tuamotu, da cui venivamo, sono sicuramente superiori.

10 cose da non perdere a Moorea squalo limone nuota insieme a pesci

Diving

Analogo discorso per il diving: molti centri diving servono Moorea.

È possibile immergersi tutto l’anno in Polinesia Francese, la visibilità è generalmente eccezionale e la temperatura del mare rimane fra 26° in inverno e i 29° in estate.

Kayak e stand up paddling

Queste due attività hanno sicuramente un posto d’onore in Polinesia Francese.

Molti hotel e guesthouse mettono gratuitamente a disposizione l’attrezzatura, oppure è possibile noleggiare i kayak direttamente in spiaggia.

Ne abbiamo visti molti a Pointe Hauru, in corrispondenza de Les Tipaniers: la zona è sicuramente ideale vista anche la vicinanza dei motu, per poterli raggiungere autonomamente.

Altre possibilità

Possiamo aggiungere alle attività acquatiche anche surf (solo per esperti) e kitesurf (il clima di Moorea è ideale).

10 cose da non perdere a Moorea kayak in spiaggia

10 cose da non perdere a Moorea: perfezionare la tintarella in spiaggia

Se state immaginando Moorea come un’isola circondata di spiagge, beh sappiate che non è così.

Come nel resto delle Isole della Società le spiagge non sono la caratteristica principale.

Detto questo, però, ne troverete 3 sicuramente molto belle e godibili, le prime due in particolare.

Tema’e Beach

Col sole questa spiaggia vicina all’aeroporto risalta in tutta la sua bellezza.

Anche l’acqua è limpida e azzurrissima.

Noi siamo rimasti ipnotizzati da questa spiaggia, o almeno dalla parte di spiaggia libera a fianco del Sofitel.

Alcune palme offrono ombra per ripararsi anche nelle ore più calde, non abbiamo fatto fatica a trovare parcheggio e che dire, veramente uno spettacolo con vista su Tahiti!

Ci sono anche alcune guesthouse vicino alla spiaggia, una posizione sicuramente fra le migliori per la spiaggia.

Poco sopra, infatti, c’è proprio il Belvedere di Toatea (vedi sotto).

10 cose da non perdere a Moorea spiaggia sabbia bianca con mare turchese e montagne

Pointe Hauru

Siamo sull’estremo nord-ovest di Moorea.

Qui possiamo trovare una spiaggia molto carina verso nord all’altezza dell’Hotel Les Tipanier con vista sui due motu vicini.

La spiaggia poi prosegue a ovest alla Hauru Public Beach o Tiahura Beach, che dispone anche di un parcheggio.

Tutta questa zona di Moorea è piena di guesthouse, ma non tutte hanno spiaggia privata, verificate sempre.

10 cose da non perdere a Moorea spiaggia bianca e laguna turchese

Ta’ahiamanu Beach

Una spiaggetta con una lingua di sabbia un po’ stretta, ma molto carina, verso la Baia di Opunohu.

Noi non ci siamo fermati, l’abbiamo vista en passant, ma sicuramente è piacevole in orario di pranzo, ben dotata com’è di tavoli da pic nic sotto gli alberi e ampi prati in cui rilassarsi.

Tutto il resto della costa di Moorea è perlopiù lagunare/corallino.

10 cose da non perdere a Moorea spiaggia con palme

Vedi anche: Le 6 migliori spiagge della Polinesia Francese


10 cose da non perdere a Moorea: scatenarsi nello shopping delle perle

Mi credete se vi dico che noi ci siamo davvero scatenati a Moorea?

Sì perché venivamo da Fakarava, dove avevamo imparato il metodo di coltivazione delle perle e avevamo avuto modo di apprezzarle moltissimo.

Moorea, insieme a Tahiti e Bora Bora, ha la maggior concentrazione di negozi di perle della Polinesia Francese.

Davvero, ne troverete uno ogni 200 metri e credo che probabilmente noi li abbiamo davvero visti tutti!

Io cercavo infatti qualcosa di particolare e carino ma non troppo costoso e alla fine fra una boutique e l’altra ho trovato le mie perle nere.

Le boutique di perle sono anche molto diverse fra loro. Troverete sia gioiellerie le cui perle pressoché perfette partono da una base di 50/60 € a perla, sia altri negozietti che commerciano anche perle di minore qualità e quindi a minor prezzo.

Alcuni montano le perle sul caucciù, altri su argento, oro e così via.

A mano a mano che li visiterete vi renderete conto delle differenze di prezzo, ma anche della varietà di creazioni di ogni artigiano.

Rimarrete sicuramente estasiati dalle meraviglie che si ottengono con queste perle dalle mille sfumature, forme e dimensioni.

Ad un certo punto per noi era quasi una droga!


Vedi anche: Come scegliere una perla nera polinesiana

Vedi anche: Storia di una perla nera polinesiana: bellezza pura

10 cose da non perdere a Moorea: ammirare il panorama dai belvedere

In quanto a panorami Moorea non è seconda a nessuno, vediamone qualcuno.

Belvedere di Toatea

Proprio sopra a Tema’e Beach e al Sofitel, il Belvedere di Toatea si trova sulla strada costiera.

Offre una vista splendida sulla spiaggia sottostante e l’isola di Tahiti proprio di fronte, da non perdere.

10 cose da non perdere a Moorea spiaggia con bungalow hotel

Il Belvédère

Raggiungibile in auto a 240 m di altezza, la vista dal Belvedere è semplicemente splendida, sul Monte Rotui che divide le due Baie.

In zona anche il Lycée Agricole (vedi sotto degustazioni) e le piantagioni di ananas.

10 cose da non perdere a Moorea belvedere di opunohu

Montagne Magique

Non abbiamo fatto questo percorso quindi non possiamo pronunciarci, ma vicino al PK21 troverete un cartello e con un piccolo “pedaggio” potrete salire a piedi, in circa 30 minuti, verso questo punto panoramico.

Scegliete un momento fresco della giornata magari, per non prendervi un colpo di sole e dotatevi di acqua.

In generale, comunque, dovete assolutamente godervi lo skyline della Baia di Cook e della Baia di Opunohu, con le loro cime che sembrano ritagliate. Sono due baie ancora poco edificate e selvagge.

Noi alloggiavamo in alto nella Baia di Cook la nostra vista era davvero la pace dei sensi.

Fare l’intero giro dell’isola vale assolutamente la pena.

10 cose da non perdere a Moorea panorama del belvedere

10 cose da non perdere a Moorea: degustare liquori e succhi, ma anche marmellate e confetture

Manutea Tahiti – Rotui Juice Factory

La visita allo stabilimento di succhi di frutta, vini e liquori più importante di Moorea può essere interessante per appassionati e non, visto che… c’è anche la degustazione gratuita finale!

È possibile visitare la fabbrica, che si trova sulla Baia di Cook.

Quando siamo andati noi stavano lavorando gli ananas per estrarne il succo.

Si ammira il tutto dall’alto con tanto di pannelli esplicativi, quando siamo andati noi le visite non erano guidate.

Si vedono le botti di Rhum e si conoscono i prodotti di questa azienda locale.

La degustazione finale è una vera delizia, fra drink, succhi e rhum, non abbiamo potuto resistere all’impulso di acquistarli.

Ma non è possibile neanche resistere alle marmellate che producono loro.

Io in particolare mi sono innamorata della marmellata di Goyaba, peccato aver preso solo due vasetti. Se andate li comprate per me? 😊

10 cose da non perdere a Moorea degustazione rotui factory

Potete anche andare a vedere le immense piantagioni di ananas sulla famosa Route des Ananas.

10 cose da non perdere a Moorea piantagione di ananas

Tropical Garden

Altro luogo molto carino, qui siamo nella selvaggia Baia di Opunohu.

Una magnifica terrazza sopraelevata offre una vista magnifica sulla baia, mentre si assaggiano le loro marmellate e confetture di produzione artigianale propria. Senza contare anche gelati e succhi.

Noi ci siamo innamorati della “confettura”, se così si può chiamare, ai fiori di tiaré, delicatissima.

Al Tropical Garden potrete anche visitare gratuitamente il giardino botanico e una serra di vaniglia, preziosissima.

Alcuni giorni a settimana offrono anche un pranzo tipico polinesiano a prezzo modico, da gustare sulla magnifica terrazza.

10 cose da non perdere a Moorea terrazza del tropical garden
degustazione di marmellate

Lycée agricole

Altro luogo di degustazione di marmellate anche il Lycée Agricole, anche se un po’ meno intimo.

Qui si possono degustare anche miele, caffè, spremute e gelati.

Qui ci sono altre piantagioni da poter visitare. E vi viene fornita una mappa per situare i sentieri escursionistici verso i luoghi dei marae.

10 cose da non perdere a Moorea: dedicarsi all’escursionismo nella foresta

quad gialli

Per chi desidera dedicarsi all’escursionismo a piedi, ci sono molte possibilità a Moorea, anche se per alcune è consigliata una guida.

Potete anche optare per divertenti escursioni in quad o a cavallo.

Altro mezzo possibile è la mountain bike, abbiamo trovato qualche percorso nella foresta.

Importante: non lasciate a casa un buon antizanzare perché qui saranno letteralmente fameliche!

Vediamone alcune.


Vedi anche: Come proteggersi dalle zanzare in viaggio

mappa bici

Col des Trois Cocotiers

Il percorso più popolare dell’isola, parte dal Belvédère o dal Lycée Agricole (più lungo).

La pendenza è forte ma i panorami ripagano della fatica e delle 3 ore a/r necessarie.

Il sentiero è ben segnalato e anche abbastanza battuto.

Purtroppo però le 3 palme da cocco da cui prende il nome non le troverete, perché un ciclone le ha estirpate negli anni ’80.

In compenso la vista dal Three Coconut Lookout è molto bella.

10 cose da non perdere a Moorea foresta

Circuito della Vallée di Opunohu

Questo percorso aggiunge al precedente altre 3 ore.

Partendo dal Lycée Agricole, verso i Trois Cocotier, la discesa è al Belvédère per prendere poi il Col des Trois Sapins prima di tornare al Lycée Agricole.

Dal Col des Trois Sapins la vista sulle baie è pazzesca.

Escursioni dal Lycée Agricole

Fatevi dare la mappa delle escursioni, da qui potrete raggiungere diversi marae, ovvero gli altari religiosi polinesiani, fra cui il Marae Titiroa e Ahu-o-Mahine.

Proseguendo oltre raggiungerete il Marae Fare Aito.

Cascata Afareaitu

Con partenza da Niuroa, l’entroterra vicino al Lagoonarium, e arrivo in circa 45 minuti alla cascata.

Altre escursioni facili

Una mappa la trovate al link del Magazine de Moorea.

Molti percorsi sono dotati di pannelli esplicativi sulle piante e i marae.

Altre escursioni più difficili

Le escursioni che richiedono una guida sono ad esempio l’ascesa al Monte Rotui (6h), alla montagna forata Mou’a Puta (9h), al Mount Tohiea.

Altre opzioni

Altre possibilità di esplorare l’entroterra vengono offerte dalle agenzie locali, come ad esempio Albert Transport, che propone tour in QUAD, ma anche in minibus, in 4×4.

Il Ranch Opunohu Valley propone invece passeggiate guidate a cavallo di varia durata che non potrete non apprezzare.

10 cose da non perdere a Moorea: scoprire la cultura locale e ammirare le danze polinesiane

Ammettiamo di non essere assidui frequentatori di centri culturali, che solitamente ci sembrano eccessivamente artefatti.

Il Tiki Village di Moorea, invece, ci ha sorpresi.

Il Tiki Village comprende:

  • un ristorante tipico, in cui si può anche pranzare a la carte, mentre a cena propone il tipico Four Tahitien
  • un luogo in cui ammirare le danze polinesiane, due sere a settimana,
  • uno spazio per celebrare i matrimoni polinesiani, con vari pacchetti disponibili
  • un centro culturale con approfondimenti storici sui popoli polinesiani
  • un workshop per lezioni di cucina, musica e molto altro.

Vedi anche: Danze tradizionali polinesiane: guida alla danza tahitiana o Ori Tahiti

Vedi anche: Visita al Tiki Village – prossimamente online

10 cose da non perdere a Moorea gonna di foglie di una ballerina durante la danza

10 cose da non perdere a Moorea: andare alla ricerca delle balene

Se siete a Moorea fra luglio/agosto e ottobre, è molto probabile che riusciate anche a vedere le balene e addirittura nuotare con loro.

Se però preferite evitare le escursioni, possiamo darvi una chicca.

A Moorea è possibile osservare le balene anche dalla costa.

I locali ci hanno detto che ogni anno un paio di balene eleggono a loro dimora i fondali subito oltre la costa sud-est di Moorea, fra Maatea e Haumi.

Mentre la notte potreste essere i fortunati a poter ascoltare i loro canti nella Baia di Cook.


Vedi anche: Nuotare con le balene in Polinesia Francese: sì o no?

10 cose da non perdere a Moorea coda di una balena nel mare con sfondo di terra

10 cose da non perdere a Moorea: visitare il centro di recupero delle tartarughe

Pochi sanno che Moorea ospita anche un centro di recupero e cura delle tartarughe marine.

Te mana o te moana si trova all’interno dell’Intercontinental Resort, in area apposita raggiungibile gratuitamente anche dagli esterni.

È sufficiente rivolgersi in reception e vi verrà data una mappa del Resort col tragitto per arrivarvi.

In alcuni orari vengono effettuate anche delle visite guidate per illustrare le attività del centro, magari telefonate per conoscere gli orari aggiornati.

Ad ogni modo sono presenti moltissimi pannelli esplicativi in francese e inglese con varie informazioni sulla vita delle tartarughe e le specie presenti in zona.

Sono presenti inoltre le schede delle tartarughe al momento ospiti con le osservazioni dei volontari.

Tra le tartarughe ospiti ci sono problemi di cecità a causa di arpioni, problemi di nuoto, ferite causate da attacchi di squali.

Le tartarughe “disabili” vengono nutrite e rimangono nel centro, quelle che invece guariscono dalle ferite e superano con successo la riabilitazione verranno liberate.

Sicuramente lo spazio a loro disposizione non è moltissimo, ma viste le loro condizioni di salute è un bene che qualcuno se ne prenda cura.


Vedi anche: Visita al Te mana o te moana: cura delle tartarughe a Moorea

10 cose da non perdere a Moorea te mana te moana cura tartarughe moorea centro di cura tartarughe

10 cose da non perdere a Moorea: sfrecciare fra gli alberi su una Zip Line al Tiki Parc

Sapevate che anche Moorea può vantare una zip line nella foresta?

Proprio vicino alle piantagioni di ananas, il Tiki Parc propone varie opzioni di percorso di varia difficoltà con imbragatura regolamentare.

Obbligatorie scarpe chiuse e consigliati guanti spessi.

Sul sito ufficiale del Tiki Parc potete vedere i percorsi e i prezzi

10 cose da non perdere a Moorea tiki parc

Se però volete ammirare Moorea da un punto di vista più alto, c’è sempre la possibilità di sorvolarla in ultraleggero.

Allora, che ne dite, ci sono abbastanza cose da fare a Moorea?


Vedi anche: La Polinesia Low Cost: è possibile oppure no?